Appunti esplorazioni e scoperte geografiche

Appunti esplorazioni e scoperte geografiche

 

 

Appunti esplorazioni e scoperte geografiche

Esplorazioni e scoperte geografiche (capitolo 1)
Dopo l’invasione turca costantinopoli cambio’ nome in istanbul e riacquisto’ importanza.
Solimano i divento’ il sultano piu’ importante e potente.
I turchi resero insicure le vie commerciali usate per il trasporto delle spezie da oriente ad occidente.
Inoltre le spezie costavano molto oro, che si doveva importare dall’africa.
A causa dei turchi e dell’eccessivo costo, gli europei cercarono nuove vie per raggiungere l’oriente.
I portoghesi, grazie alle caravelle, furono i primi: vasco da gama circumnavigo’ l’africa ed arrivo’ in india (1498).
Il genovese cristoforo colombo, invece, cerco’ di raggiungere l’india navigando verso ovest e attraversando l’atlantico. Ma non sapeva che qui, tra europa e asia, c’e’ l’america.
Il progetto di colombo fu finanziato dalla regina di spagna isabella.
Colombo, dopo 36 giorni, sbarco’ alle bahamas, credendo di essere arrivato in asia.
Colombo non trovo’ le grandi ricchezze che si aspettava, quindi fu allontanato dalla corte spagnola.
Solo piu’ tardi l’italiano amerigo vespucci capi’ che quello scoperto da colombo era un nuovo continente. Percio’, in suo onore, fu chiamato america.
Con la scoperta dell’america fini’ il medioevo e inizio’ l’eta’ moderna: il centro dei commerci si sposto’ dal mediterraneo all’atlantico.
In seguito continuarono le esplorazioni in america con i caboto, per conto degli inglesi, e con i portoghesi cabral e magellano.
Quest’ultimo dimostro’ che la terra, come intuito da colombo, e’ rotonda.
I principali finanziatori dei viaggi di esplorazione, spagna e portogallo, nel 1494 si spartirono il dominio delle nuove terre scoperte.

La conquista dell’america (capitolo 2)
Gia’ i vichinghi avevano raggiunto l’america.
Questo continente era abitato da millenni dai discendenti dei cacciatori provenienti dalla siberia.
Le principali popolazioni americane erano gli aztechi, i maya (in messico e centro america) e gli inca (america sud ovest, con centro in peru’).
Cortes venne incaricato dagli spagnoli di esplorare l’impero azteco. In brevissimo tempo lo conquisto’. Ciò accadde per vari motivi:
- gli spagnoli avevano armi molto più potenti (cannoni, fucili);
- gli spagnoli furono scambiati per divinità, quindi poco combattuti;
- le popolazioni sottomesse dagli aztechi aiutarono cortés.
Nel 1532 pizarro sottomise gli incas, il cui impero diventò il vicereame del perù.
Gli spagnoli distrussero le civiltà dell’ america: ne rubarono le ricchezze, rubarono i loro libri, imposero la lingua spagnola e il cristianesimo, sfruttarono gli indigeni facendoli lavorare nelle piantagioni e nelle miniere fino a farli morire.
Alcuni, soprattutto i frati domenicani (tra cui bartolomé de las casas), protestarono contro questo sfruttamento disumano.
Morti moltissimi amerindi anche a causa delle malattie infettive portate dagli europei, spagnoli e portoghesi rimasero con pochi schiavi. Allora pensarono di importarli dall’africa.

Umanesimo e rinascimento (capitolo 3)
Nel quattrocento in italia si affermo’ un nuovo movimento culturale, il rinascimento, il cui periodo iniziale fu chiamato umanesimo.
Umanesimo deriva da una parola latina che significa letteratura.
Gli umanisti studiavano il latino e il greco.
Rinascimento deriva invece dalla parola rinascita, cioe’ ritorno all’antica civilta’ greca e romana, dopo il medioevo, considerato un’eta’ negativa, incivile, di decadenza.
La cultura e i libri si diffusero grazie all’invenzione della stampa, attribuita all’orefice tedesco gutenberg.
L’arte si fece laica (cioe’ non religiosa):

  • Al posto di ritratti di santi, madonna, gesu’ si diffusero i ritratti di ricchi borghesi e di signori;
  • Lo sfondo dei quadri, invece di essere dorato, riproduceva paesaggi naturali;
  • Si affermo’ la prospettiva, una tecnica per dare l’illusione della profondita’ nei dipinti.

Gli artisti assunsero una grande importanza.
Tra di essi ricordiamo brunelleschi, che progetto’ la cupola del duomo di firenze,
Michelangelo, che dipinse la cappella sistina in vaticano,
Leonardo da vinci, che si distinse in molti campi del sapere.
Tra le varie attività di leonardo da vinci ricordiamo che:

  • Scrisse delle favole;
  • Scoprì cos’erano i fossili;
  • Studiò com’era fatto il corpo umano, praticando la dissezione dei cadaveri;
  • Progettò una specie di aliante per volare, degli automi (specie di “robot”), l’attrezzatura da palombaro per scendere nei fondali marini;
  • Fu un famoso pittore (le opere più famose sono: la gioconda, la vergine delle rocce e l’ultima cena di gesu’)

In questo periodo iniziò la dissezione dei cadaveri e lo studio del corpo umano.
Cominciò a diffondersi l’idea che è la terra a girare intorno al sole e non il contrario.
Nacque il moderno calendario, detto gregoriano da papa gregorio xiii. Esso sostitui’ il calendario giuliano, che risaliva a giulio cesare.
Aspetti di vita quotidiana
- le strette e tortuose vie medievali furono sustituite da strade larghe e dritte.
- al posto dei palazzi simili a fortificazioni vennero costruiti eleganti palazzi luminosi, con raffinati giardini che comprendevano aiuole ordinate, statue e fontane.
- la condizione delle donne non muto’ molto rispetto al medioevo: esse dovevano essere riservate, obbedienti e dovevano occuparsi dei lavori domestici. Solo poche ricche signore erano colte, studiavano il greco, il latino, la musica e si comportavano anche come dei mecenati. Se nasceva una figlia femmina, la famiglia non era contenta perche’, quando si fosse sposata, avrebbe dovuto portare la dote al marito, cioe’ una parte di ricchezze.
- molti bambini morivano ancora piccoli e molti venivano abbandonati perche’ la famiglia era povera o perche’ erano figli di donne non sposate.
- si intensifico’ la caccia allle streghe, donne accusate di stringere patti col diavolo: esse erano torturate e spesso bruciate, affogate o decapitate.

Riforma protestante e controriforma cattolica (capitolo 4)
Nella chiesa si diffuse sempre più l’abitudine di perdonare i peccati dietro pagamento di soldi.
Il monaco tedesco martin lutero pubblicò uno scritto in cui condannava questa pratica (1517).
Lutero, così, provocò il distacco di molti cristiani dalla chiesa cattolica.
Le principali idee di lutero erano:

  • Solo la fede può salvare gli uomini;
  • Non si devono adorare la madonna e i santi;
  • Ogni credente può leggere ed interpretare da solo la bibbia;
  • I sacerdoti, chiamati pastori, possono sposarsi e divorziare.

A causa delle sue convinzioni lutero fu scomunicato dal papa e cacciato dall’imperatore. Allora il monaco venne ospitato dal principe di sassonia e, mentre si trovava nel suo castello, tradusse la bibbia in tedesco.
I contadini tedeschi, ispirandosi alle idee luterane, si rivoltarono, ma il religioso li condannò ed essi furono repressi.
Molti principi tedeschi appoggiarono lutero e, quando l’imperatore cercò di obbligarli ad obbedire alla chiesa cattolica di roma, essi si ribellarono, perciò furono detti protestanti. Dopo vari contrasti si giunse, nel 1555, alla pace di augusta (città tedesca): ai principi fu riconosciuto il diritto di scegliere la religione da seguire. La germania si divise così tra principi cattolici e principi protestanti.
La religione protestante si diffuse in altri stati con delle varianti: in svizzera nacque il calvinismo, in inghilterra l’anglicanesimo, in francia i protestanti presero il nome di ugonotti.

  • Secondo il calvinismo, chi ha successo nella vita e nel lavoro e sa usare bene le proprie ricchezze è predestinato alla salvezza dopo la morte. Questa convinzione spinse tutti i calvinisti ad impegnarsi molto.
  • La chiesa anglicana fu fondata da enrico viii tudor: il sovrano richiese l’annullamento del suo matrimonio, perché’ la moglie non gli aveva dato eredi al trono. Il papa glielo negò ed enrico ruppe i rapporti con roma e si proclamò capo della chiesa inglese.

La chiesa cattolica cercò di rinnovarsi per “riguadagnare” fedeli. Questo tentativo è noto con il nome di riforma cattolica o controriforma e fu portato avanti nel concilio di trento (1545-1563).
Tra le decisioni del concilio ricordiamo:

  • Per il perdono dei peccati e la salvezza dell’anima, oltre che la fede, contano anche le buone azioni;
  • Per preparare i sacerdoti furono istituite delle scuole apposite chiamate seminari.

A sostegno della chiesa cattolica furono creati nuovi ordini religiosi: il più importante fu quello dei gesuiti, che fondarono importanti scuole per istruire i nobili e i ricchi e che diffusero il cattolicesimo in america e in asia.
Infine fu fondato il tribunale dell’inquisizione per condannare eretici e streghe e i libri contrari alla chiesa vennero bruciati nelle pubbliche piazze.

L’europa del cinquecento (capitolo 5)
L’italia, ricca ma debole perché divisa in stati regionali, era un obiettivo dei paesi esteri: già i re francesi carlo viii e luigi xii erano scesi nella penisola.
Anche la spagna contendeva alla francia i territori italiani, così l’italia divenne un teatro di guerra tra carlo v, re di spagna ed imperatore, e francesco i, re di francia.
I francesi si sentivano gia’ minacciati perché circondati dalle terre di carlo, in piu’ gli spagnoli cercarono di conquistare il ducato di milano. I francesi, allora, tentarono di impedirlo e scoppiò una guerra.
Essa si concluse a cateau- cambrésis nel 1559 dopo molti anni di lotta: l’italia finì sotto il controllo della spagna e gli spagnoli consentirono ad emanuele filiberto di fondare lo stato dei savoia con capitale torino, visto che emanuele li aveva aiutati nella guerra contro la francia.
Il progetto di carlo di costituire un vasto impero cristiano, però, fallì perché l’europa si divise tra cattolici e protestanti. Questa divisione provocò scontri sanguinosi.
Ad esempio in francia nella notte tra il 23 e il 24 agosto 1572 furono massacrati migliaia di ugonotti (protestanti) dai cattolici. Solo successivamente il nuovo re enrico di borbone riporto’ la pace con l’editto di nantes (1598), che riconobbe agli ugonotti la liberta’ di seguire la propria fede.
In spagna era salito al trono il figlio di carlo v, filippo ii: fortemente cattolico, egli perseguito’ gli arabi spagnoli convertiti (moriscos), combatte’ i turchi, sconfiggendoli a lepanto in grecia insieme a venezia, e si scontro’ con i protestanti dei paesi bassi. Questi appartenevano alla spagna, ma si ribellarono, si proclamarono indipendenti e fondarono la repubblica d’olanda.
I paesi bassi furono appoggiati dall’inghilterra, di cui era regina elisabetta i, figlia di enrico viii e anna bolena.
Filippo ii, quindi, attacco’ l’inghilterra con la sua flotta, l’invencible armada, ma fu duramente sconfitto.
Elisabetta i fu cosi’ importante che diede il suo nome ad un’epoca intera.

 

 

 

Fonte: http://share.dschola.it/alberti/classi/materiali/APPUNTI%20DI%20STORIA%202I.docx

Sito web da visitare: http://share.dschola.it/

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

Il testo è di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente i loro testi per finalità illustrative e didattiche. Se siete gli autori del testo e siete interessati a richiedere la rimozione del testo o l'inserimento di altre informazioni inviateci un e-mail dopo le opportune verifiche soddisferemo la vostra richiesta nel più breve tempo possibile.

 

Appunti esplorazioni e scoperte geografiche

 

 

I riassunti , gli appunti i testi contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente con finalità illustrative didattiche, scientifiche, a carattere sociale, civile e culturale a tutti i possibili interessati secondo il concetto del fair use e con l' obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e dell' art. 70 della legge 633/1941 sul diritto d'autore

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Appunti esplorazioni e scoperte geografiche

 

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano!" Isaac Newton. Essendo impossibile tenere a mente l'enorme quantità di informazioni, l'importante è sapere dove ritrovare l'informazione quando questa serve. U. Eco

www.riassuntini.com dove ritrovare l'informazione quando questa serve

 

Argomenti

Termini d' uso, cookies e privacy

Contatti

Cerca nel sito

 

 

Appunti esplorazioni e scoperte geografiche