Segno zodiacale del Cancro periodo e caratteristiche

Segno zodiacale del Cancro periodo e caratteristiche

 

 

Segno zodiacale del Cancro periodo e caratteristiche

CANCRO  22giugno – 21 luglio

Il Cancro e il segno opposto, il Capricorno, segnano i due punti più sensibili dello Zodiaco. Sono i due segni che coincidono con i solstizi, in cui il Sole tocca il punto mas­simo al nord e al sud, rispettivamente, dell'equatore; e pos­sono, bene a ragione, chiamarsi le due porte del Sole. Allo stadio presente della nostra evoluzione, siamo, forse, in più stretto rapporto con la porta del Cancro, che è anche la porta dell'Uomo, perché si suppone che l'Ego entri nella forma, o incarnazione, attraverso di essa. Il nostro metodo di pro­gresso, mentre siamo sotto l'influenza di questo segno, è molto bene illustrato dal granchio, il suosimbolo. Porta sul dorso la casa, o guscio, che lo protegge dai contatti esteriori, fino a tanto che non si sia assuefatto ad essi. Attira a sé ogni cosa a sua portata, e respinge, dopo debito esame, ciò che non può adattare al suo uso. Seguiamo anche noi il mede­simo procedimento, per quanto concerne l'idea, benché  si  diano  molti  casi  in  cui   siamo

 

ancora talmente attratti verso le cose materiali, che le nostre attività si svolgono su piani inferiori a quello mentale. Il Cancro, come quarto segno dello Zodiaco, indubbiamente è collegato con la quarta Ronda e con l'umanità attuale. Se fossimo più edotti nell'arte di applicare la chiave astrologica, probabilmente troveremmo che le razze, le sottorazze, e ogni cosa, insomma, in rapporto con il tempo e con i cicli, è determinata dallo Zodiaco. Ammettendo tale ipotesi, risulta che esiste una base pratica e scientifica alla teoria dell'unità di tutte le singole parti apparentemente diverse. Non può, infatti, esservi separazione e scissione, se siamo emersi nell'esistenza fluttuando tutti sulla stessa onda di vita. Tutta l'umanità, parlando in senso lato, è sotto la influenza del Cancro. Quanto più ampliamo il nostro concetto, tanto più ci avviciniamo al centro di tutte le cose, poiché tutti i sentieri parziali, i quali sembrano apparentemente condurre alla separazione ed alla diversità, non fanno altro che condurci prima al Monte dell'Individualizzazione, e, di 1ì, nuovamente al Centro. Quanto più presto ci renderemo conto di questo fatto, tanto prima cominceremo il tentativo di includere e sintetizzare nelle nostre coscienze le qualità e le vibrazioni dei vari segni zodiacali. Ogni uomo è così immedesimato dell'importanza del suo piccolo compito, che dimentica l'unità sottostante all’apparente separazione. Siamo i molti quaggiù, ove il Tempo e lo Spazio ci dividono e ci distinguono, ma siamo l'Uno nell'Infinito e nell'Eterno. Analogamente, possiamo concludere che, mentre abbiamo nascita separata in diversi segni, tuttavia vi è un segno al quale tutti apparteniamo. Il Cancro è l'ultimo dei segni Elementali e Archetipi, in cui i piani sono concepiti ed iniziati e, quindi portati in realizzazione nei segni successivi. E' il primo dei segni dell'acqua, il secondo dei segni Cardinali o Attivi. In virtù della sua natura Cardinale è connesso con il terzo Raggio, il quale determina il modo di conoscere e di progredire mediante l'attività e l'esperienza. Modo che è in vivo contrasto con il secondo Raggio, che dà, a coloro i quali trovansi sotto il Suo dominio, la facoltà di attrarre con la forza del retto pensiero, quanto è necessario al loro sviluppo. Lanciarsi nelle imprese, fiduciosamente, non è il « forte » di colui che è nato in Cancro, a causa della sua sensibilità e della sua negatività e, in contrasto con l'avventuroso e pioniere Ariete, il nato in Cancro è lento e cauto. Nonostante gli impedimenti e le limitazioni, è costretto, però, ad entrare in campo e fronteggiare le circostanze della vita. La natura acquea del Cancro lo mette in rapporto con il piano emotivo, verso cui i nati in questo segno sono orientati. Il Cancro governa il petto e lo stomaco, e le correnti emotive e magnetiche. Uno scrittore in astrologia ha detto che il Cancro governa il « respiro della mente », che, presumibilmente, è il respiro reale, quello nel quale l'Ego entra in manifestazione. Il ritmo di questo misterioso respiro si alterna con il ritmo del respiro fisico, e ciò, forse, ci offre il bandolo per comprendere quale specie di dominio sia necessario nella pratica Raja Yoga, o Yoga mentale. Potrebbe mostrarci anche l'errore di usare gli esercizi di respirazione Hatha Yoga, che sono in rapporto con la respirazione fisica, e con l'organismo fisico. Coloro che nascono col Sole in Cancro vengono a trovarsi sotto il governo della Luna; infatti, questo segno è la Casa della Luna, quindi, per comprendere bene i nati in Cancro, dobbiamo cercare di capire, quanto più possibile, la Luna. Fortunatamente, molto è stato scritto e detto su di essa. I miti e le leggende pervenuti a noi dal lontano passato ci sono ricchi di schiarimenti, poiché Romani, Greci, Egiziani ed Indù, l'hanno celebrata con molteplici divinità che la rappresentavano e l'onoravano. Sappiamo, inoltre, i rapporti lunari col concepimento e con alcune funzioni esclusivamente femminili. In genere, la Luna è collegata con la crescita e lo sviluppo del regno vegetale e regola le maree. Quantunque si conosca l'influenza che ha sulle nostre emozioni, sul nostro umore, sul nostro sistema nervoso e sulle facoltà immaginative, si è, tuttavia, sottovalutata la sua importanza, specialmente sulla donna che, più ricettiva e più negativa dell'uomo, è più influenzata dalle correnti magnetiche. Si associano con la Luna le qualità della variabilità e della incostanza: ed a ragione. Potremmo riassumere i più comuni effetti della Luna, suggerendo di dare un'interpretazione logica a tutto quello che si è sentito e si sente dire su di ciò, e credere che in ognuna delle credenze diffuse nel popolo, o nei vari popoli, è contenuto sempre un fondamento di verità che può essere rilevato con lo studio e l'investigazione. Prendiamo come esempio l'antica idea di piantare semi a una certa epoca della Luna per essere sicuri dei migliori risultati. L'astrologia spiega questa, da alcuni creduta superstizione, con le varie fasi della Luna, la quale, indubbiamente, emana irradiazioni benefiche in certi periodi, ed emanazioni malefiche in altri periodi. Si ammette che la Luna crescente, cioè dalla Luna Nuova al Plenilunio, sia favorevole alla crescita, poiché la Luna, rappresentando la materia, o la Madre, si impregna di nuova vita ogni volta che si unisce al Sole nella Luna Nuova. La Luna calante ha un'influenza devitalizzante sullo sviluppo vegetativo. Per tale ragione, gli astrologi considerano coloro che sono nati « nella luce della Luna » più fortunati dal punto di vista materiale e terreno, mentre coloro che sono nati nel periodo della Luna calante debbono cercare la felicità nei regni al di sopra del materiale e fisico. Quantunque la Luna risplenda di luce riflessa, tuttavia non dobbiamo sottovalutare il suo potere e la sua importanza, poiché, in un senso ampio e generale, l'uomo fisico non è in grado di ricevere le forze solari senza l'aiuto di un mezzo trasmettitore, o intermediario. I veicoli inferiori dell'uomo sono lunari, ed egli non può raggiungere la statura di un essere solare fino a tanto che non arrivi al piano egoico, o della mente superiore. Da qui deriva la necessità di portare i Signori Lunari sotto il governo del Signore Solare. Secondo gli insegnamenti della Saggezza antica, la Luna è la Madre della Terra e dell'umanità. Tutti i nati in Cancro sono, quasi senza eccezione, fortemente attaccati alla madre. Vi è un legame tra di loro, e piacevole o spiacevole che sia, è pur sempre molto forte. Probabilmente, questa è la ragione per cui i nati in Cancro sono suscettibili al « complesso materno », come pure ad altri complessi propri delle nature altamente sensibili. Durante l'infanzia essi hanno bisogno dell'amore e della simpatia di una madre intelligente, più di qualsiasi altro bambino nato sotto diverso segno. L'uso dell'intelligenza è urgente, poiché, altrimenti, i bambini nati in Cancro divengono così dipendenti dalla loro madre, che non sono poi in grado di conquistarsi il loro posto nel mondo. E' evidente, dunque, che serie responsabilità gravano sui genitori di tali bimbi, poiché essi devono saper fare delle fini distinzioni, saper dare comprensione e simpatia e, nello stesso tempo, lasciar liberi i loro figlioli. E a tal proposito è bene avvertire che i bambini nati in Cancro debbono dormire soli, essendo suscettibili di perdere la loro vitalità se costretti a dormire con altri. Dovrebbero essere poco carezzati per non disturbare le loro correnti magnetiche. Essi sono penosamente sensitivi al contatto ed alla persuasione degli altri. I nati in Cancro sono molto attaccati alla casa ed alla famiglia e soffrono acutamente quando alcuno dei membri di essa si trova negli affanni. La capacità di soffrire in simpatia con gli altri è dovuta al fatto che questo segno è il segno della quarta dimensione e allo sviluppo della coscienza di gruppo. Tuttavia, non dobbiamo farci troppe illusioni sulle possibilità dei nati in Cancro su questo soggetto, poiché la loro coscienza di gruppo non si estende generalmente al di là dei confini dell'immediato gruppo familiare. Soltanto quando un nato in Cancro diviene ciò che si dice « un'anima adulta », comincia ad ampliare il suo stretto gruppo, fino ad includervi il mondo intero. Viene allora sotto il dominio del suo segno opposto: Capricorno, governato dal serio e rigoroso Saturno. Questo Pianeta purifica, affina, talvolta flagella, fino a tanto che non vi sia rimasta la più piccola traccia di egoismo. In un certo senso, possiamo dirlo, è il purificatore della personalità ed è certo che, almeno, la libera dalla instabilità del carattere lunare. In realtà, trasforma una personalità in individualità; quando la individualizzazione è completa, la mente diviene universale. Generalmente parlando, i nati in Cancro sono suscettibili ad essere influenzati dall'aura degli altri e dall'atmosfera ambientale. Sono così ricettivi che è loro necessario lottare per evitare di assumere le abitudini, i manierismi, il modo di parlare degli altri. Inconsciamente imitano i loro compagni, conoscenti, amici, familiari, specialmente coloro che ammirano ed amano. L'amore e l'ammirazione fanno loro perdere ogni cautela: allora, il muro da essi costruito attorno a loro stessi, come protezione alla loro natura ipersensibile, sembra sgretolarsi, ed una volta, crollato il muro, le influenze esteriori penetrano in essi con forza, disturbando il lavoro dell'individualizzazione. Naturalmente, questo può avvenire in quei nati in Cancro che non comprendono ancora il metodo di sviluppo o quando non sono mentalmente desti ed attivi. Occorre non dimenticare che la ricettività è una qualità costruttiva ed attiva, quando può essere aperta o chiusa a volontà. Se è un canale sempre aperto, può accogliere tanto le buone quanto le cattive vibrazioni, ciò che giova e ciò che nuoce. Quindi, la mente deve essere posta a guardia dell'ingresso del canale della ricettività, pronta a distinguere tra ciò che è desiderabile e ciò che non lo è. Con l'adeguato equipaggiamento mentale i nati in Cancro possono sviluppare le loro qualità spirituali assai rapidamente. Ma se la loro mente non è ancora molto evoluta, sarebbe più consigliabile che non intraprendessero a sviluppare i loro poteri perché, in questo caso, non riuscirebbero a rendersi sensibili ad influenze psichiche superiori. Alcuni nati in Cancro sono dotati di memoria non comune. Sembra persino che siano capaci di apprendere per semplice assorbimento, più che con lo studio intenso e la costante diligenza. Spontaneamente, in molti casi, essi si affidano alla loro mente subconscia e ne attingono conoscenza. Alcuni nati in Cancro possono cominciare lo studio di una materia, o di un soggetto, che poi interrompono, e ritornare ad essa dopo parecchi anni, senza nulla aver perduto o dimenticato nell'intervallo: anzi, in molti casi, hanno progredito, come se la loro mente subcosciente avesse continuato a portare innanzi l'attività messa in moto dalla mente cosciente. L'anello di congiunzione con la mente subconscia, chiamata anche « il serbatoio del passato », può essere usato dai nati in Cancro con grande vantaggio, poiché attraverso questo serbatoio possono penetrare anche nel remoto passato dell'umanità e trar profitto da tutto quello che è stato compiuto da allora fino ai nostri giorni. Possono apprendere per mezzo di un atteggiamento osservatore, invece di essere obbligati ad acquistar saggezza per mezzo dell'esperienza vissuta. Dischiudendo la porta del passato essi conosceranno anche il presente, e potranno percepire la proiezione del futuro. I nati in Cancro sono alquanto paradossali, e, quindi, difficili a comprendersi. Possono essere tenaci come i granchi, che tengono strettamente serrato ciò che hanno afferrato nelle loro branchie anche quando queste sono separate dal corpo, oppure possono essere vacillanti e irresponsabili. Talvolta si lasciano persuadere da amici ad abbandonare un progetto, tal altra rimangono completamente sordi a consigli e raccomandazioni. Poi, ad un tratto, di loro spontanea volontà, senza apparente ragione, rinunciano a quelle stesse idee una volta così saldamente sostenute. Le due tendenze sono molto bene illustrate dalla natura del granchio, ostinato e tenace, e da quelle della Luna, mutevole ed indifferente. Anche altre caratteristiche sono contrastanti nel Cancro. Infatti, troviamo i nati in Cancro talora coraggiosi ed affermativi e tal altra ritrosi e timidi. Segretamente, bramano fama ed onori, ed allo stesso tempo difettano di iniziativa ed ambizione per ricercarli. Desiderano possessi materiali, e possono riuscire bene in quelle attività che rendono possibile la realizzazione di tale desiderio, eppure tendono ad abbandonarsi alla china delle circostanze anche avverse. Entro di loro vi è il proposito di dedicarsi un giorno con energia a qualche attività che li conduca al raggiungimento dei loro ideali, ma per il momento non sanno resistere alla tentazione di concedersi un periodo di indeterminato, indulgente riposo. Vi sono sempre due tendenze presenti nei segni dell'acqua: procrastinazione ed abbandono al lato psichico e fantasioso della loro natura. Splendidi sogni di raggiungimenti futuri prenderanno il posto della realtà; quindi, se essi vogliono veramente progredire, debbono in serietà di proposito raccogliere le loro energie, e, come sul dirsi, « prendere in mano » la loro evoluzione. Il tipo di Cancro poco evoluto e debole sarà incostante, volubile e fiacco; la sua timidezza, la sua pusillanimità lo rendono addirittura codardo. Sarà avaro ed avido e non spenderà il denaro altro che per se stesso, per il suo adornamento personale. Assolutamente privo di senso critico, l'approvazione è il pane stesso della sua vita. Manca di fiducia in se stesso, quantunque sia caparbio e suscettibile. E' emotivo e gode di tutto ciò che è sensazionale. E' ostinato, di mente ristretta, superstizioso, psichico, pigro, passa la vita rivolto al passato, anche se è dei meno interessanti. E' incostante verso gli altri. Desiderando fare bella figura, crede di raggiungere tale scopo diminuendo i meriti altrui. L'Ariete, invece, nuoce solamente a se stesso; oppure, cerca di abbellire i fatti della vita, mentre il Cancro l’interpreta sempre in modo più svantaggioso. Il tipo evoluto può immaginarsi da ciò che è stato detto precedentemente: in poche parole, ecco le sue caratteristiche principali: « comprensivo, gentile, persistente, economo senza avarizia, pratico, efficiente ». E' in grado di provare sincera simpatia per tutta l'umanità, poiché, come si è già detto, trovasi nel mezzo della corrente che ha portato in esistenza l'umanità. Tutti i nati in Cancro svilupperanno una maggiore velocità nelle loro azioni, e acquisteranno un equilibrio necessario per superare la loro estrema sensibilità se praticheranno la respirazione profonda e ritmica, poiché uno dei loro scopi principali dovrebbe essere la stabilità nelle loro emozioni. La forza verrà loro per mezzo di una calma positiva, frutto di riflessioni. Occorre che essi coltivino la loro mente, addestrandola a rispondere alla vita, invece di continuare a reagire soltanto con l'emotività, come è loro naturale e spontaneo. Se diverranno mentali, si risparmieranno un gran numero di sofferenze e di affanni e certamente i loro sentimenti li faranno soffrire meno, quando la loro mente avrà preso il governo delle loro emozioni. In quanto alla salute, i nati in Cancro devono essere molto guardinghi, poiché, di solito, questo segno non dà un fisico poderoso, specialmente quando trovasi nella carta dell'oroscopo vicino all'angolo del Sole levante. Hanno bisogno di maggiore riposo dei nati in altri segni, e dovrebbero anche essere regolati nelle loro ore di sonno. Il mangiare troppo li danneggia molto, nonostante la tendenza in comune con i segni della terra e dell'acqua di mangiare in abbondanza. Tanto i nati in Cancro, quanto i nati in Vergine dovrebbero badare molto a qualsiasi sintomo di malessere, o ai più lievi disturbi degli organi della digestione. Stomaco ed intestino sono i punti più deboli del loro organismo, i centri attraverso cui la malattia potrebbe attaccarli, se con il loro modo di vivere andranno contro alle naturali regole di igiene. I nati in Cancro sono normalmente più allegri e di buonumore durante il giorno. Al sopraggiungere della notte si sentono stanchi e pessimisti.  Quando il Sole, Signore della Luce, ritira la Sua presenza, ed essi rimangono di più sotto l'influenza della Luna, assumono l'umore di questa e, temporaneamente, la più debole lampada del cielo prende il sopravvento su di essi. Non si deve perdere di vista il fatto che il Sole e la Luna rappresentano, in un senso, forze opposte; l'uno è il fuoco o spirito, l'altra è l'acqua. La lotta continuerà fino a tanto che i due non si saranno uniti e fusi. Noi, come individui, aiutiamo il compiersi di questa opera, quando possiamo fondere la nostra personalità con la nostra individualità, quando possiamo far sì che il fuoco e l'energia del Sole scorrano attraverso i nostri veicoli inferiori. Le nostre anime, Soli in miniatura, prosciugano la parte lunare ed acquea che esiste in ognuno di noi, per poter alfine redimere la materia che compone la nostra personalità. Teniamo, dunque, a mente l'importanza del Sole e della Luna, che è molto bene e concisamente espressa nella Dottrina Segreta. Il Sole è il datore di vita dell'intero sistema solare: la Luna largì la vita soltanto al nostro globo. Così, la Luna è associata con il « quaternario inferiore » ed il Sole con la Triade egoica. In astrologia, il Sole e la Luna rappresentano rispettivamente gli uomini e le donne che incontriamo durante una incarnazione. Quello dei due astri che è il più forte nella sua posizione per i suoi aspetti riguardo ad altri Pianeti, denota quale dei due sessi sarà più utile e benefico ai nostri interessi. Il tipo solare è positivo, virile, potente, energico; il lunare, molle e snervante. Naturalmente è raro trovare tipi completi nell'uno o nell'altro astro, poiché molteplici influenze possono modificarli. I nati in Cancro trovano facilmente impiego in attività relative alla marina, l'elemento acqueo, e le masse. Generalmente, sono persone del popolo, o hanno grande simpatia per le classi popolari. In questo rispetto, il Cancro differisce dal Capricorno, i cui nati appartengono generalmente alla classe aristocratica. Naturalmente, può avvenire il contrario. I Cancri possono divenire ottimi proprietari d'albergo o bettolieri. Sono eccellenti artisti, oratori, attori, mimici; se sono nati in famiglie ricche e colte, spesso non vivono, né si comportano all'altezza degli ideali della famiglia a cui appartengono, e amano unirsi e cercare amici di condizione sociale inferiore alla loro. Fra i più evoluti si hanno capi di movimenti unitari di ogni genere: nessuno meglio di loro può comprendere i bisogni dell'umanità. Quelli che sono nati nella prima decade del segno parteciperanno delle caratteristiche del segno precedente, il quale non apporta al Cancro molto aiuto o stabilità. L'ultima parte del segno si dice produca caratteri più forti, poiché è sotto l'unita influenza del Sole e della Luna, il che è veramente ideale.  Se in un oroscopo risulta che l'influenza della Luna è debole, ciò denota una personalità incapace di esprimere la qualità dell'Anima, e se il Sole è in posizione debole, può significare che non vi sia molta esperienza d'Anima da manifestare. I nati in Cancro si armonizzeranno facilmente coi segni dell'acqua e della terra, e cioè: Pesci, Toro. Non bisogna, però, prendere questo suggerimento troppo alla lettera, poiché è difficile poter conoscere la precisa carta dell'oroscopo di ogni persona. Per esempio, il fatto che uno sia nato in un particolare segno, e cioè che il Sole era in quel segno al momento della sua nascita, non significa che la sua influenza sia predominante in ogni dipartimento della vita. La maggioranza dei Pianeti può essere raggruppata in un segno assolutamente non simpatizzante con quello in cui trovasi il Sole.  In questo caso, il segno che contiene il gruppo può decidere della professione, del tipo degli amici, delle condizioni terrene generali. Fino a tanto che saremo esclusivamente personali, verremo guidati dalla nostra « stella », ma quando vivremo come individualità, cesseremo di preoccuparci indebitamente di essa.  Il colore del Cancro è il violetto. Il metallo è l'argento. La nota musicale è il si. Le pietre sono: smeraldo edonice nera.  Raccomandazione: si dice che dormendo al chiaro di Luna si dovrebbe essere interamente coperti da un panno bianco.

 

Fonte: http://www.unirenellamore.com/raggi_teosofici/04_Cancro.doc

Sito web da visitare: http://www.unirenellamore.com/

Autore: A. Mattioni

Il testo è di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente i loro testi per finalità illustrative e didattiche. Se siete gli autori del testo e siete interessati a richiedere la rimozione del testo o l'inserimento di altre informazioni inviateci un e-mail dopo le opportune verifiche soddisferemo la vostra richiesta nel più breve tempo possibile.

 

Segno zodiacale del Cancro periodo e caratteristiche

 

 

I riassunti , gli appunti i testi contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente con finalità illustrative didattiche, scientifiche, a carattere sociale, civile e culturale a tutti i possibili interessati secondo il concetto del fair use e con l' obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e dell' art. 70 della legge 633/1941 sul diritto d'autore

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Segno zodiacale del Cancro periodo e caratteristiche

 

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano!" Isaac Newton. Essendo impossibile tenere a mente l'enorme quantità di informazioni, l'importante è sapere dove ritrovare l'informazione quando questa serve. U. Eco

www.riassuntini.com dove ritrovare l'informazione quando questa serve

 

Argomenti

Termini d' uso, cookies e privacy

Contatti

Cerca nel sito

 

 

Segno zodiacale del Cancro periodo e caratteristiche