Segno zodiacale dell' Ariete periodo e caratteristiche

Segno zodiacale dell' Ariete periodo e caratteristiche

 

 

Segno zodiacale dell' Ariete periodo e caratteristiche

ARIETE   21 marzo – 21 aprile

E' il principio dello zodiaco. Sua caratteristica è di essere in grado di riflettere la Coscienza, questo attributo del Creatore, che Egli ha scelto di condividere con tutti gli esseri, con tutte le cose. Rappresenta, per così dire, il primo punto di partenza del Centro Cosmico ed il canale lungo il quale la Coscienza è distribuita nei diversi regni. Corrisponde direttamente ad una delle dodici fatiche di Ercole, e ad uno dei dodici figli di Giacobbe. E' un segno del fuoco, positivo, cardinale. Il suo aspetto positivo fa sì che una delle sue principali funzioni sia di influenzare gli altri e tutto ciò che gli è attorno. Influenza, ma non è influenzato; quindi, ha attitudini a organizzare, a dirigere. La sua natura ardente denota il suo intimo rapporto con lo spirito, che è celato in ogni organismo vivente. I vari segni dello Zodiaco indicano i metodi per mezzo dei quali noi portiamo in espressione ciò che è nascosto. In Ariete, noi impariamo attraverso la mente e per mezzo della

 

capacità intellettuale, poiché il piano mentale è in astrologia assegnato (in via generale) ai tre segni del fuoco. Il piano mentale è in particolar modo il piano umano, poiché in questo l'essere umano raggiunge il culmine del suo conseguimento come semplice uomo (4° regno). Non appena sorpassai limiti del piano mentale penetra nel Regno Spirituale, o piano della mente astratta, che (comunemente) è assegnato ai regni dell'aria, mentre Saturno (segno della terra) funge da anello di congiunzione fra le due triplicità. Il piano della mente concreta — in cui Ariete ha una grande preponderanza — è un piano infido. Innanzi tutto vi è il pericolo di divenire così soddisfatti dello sviluppo mentale inferiore, da non sentire affatto il desiderio della Sapienza emanante dai regni sovrumani. In secondo luogo, questo è il piano in cui l'uomo decide delle future attività della sua anima, per le vite avvenire. Egli sceglie fra l'essere governato e guidato dalla sua natura emotiva, dai suoi istinti inferiori, e il divenire un uomo vero, un pensatore guidato dall'intuito e dalla mente superiore. Il piano mentale è l'unica sfera in cui l'essere umano è veramente libero di scegliere. Naturalmente, se vediamo che un essere umano usa i suoi doni più elevati, riconosciamo che la scelta è già stata fatta. Mentre, se è ancora in preda alle emozioni che sono governate dall'elemento acqueo, vuol dire che non ha ancora acquistato il potere della scelta definitiva. E, cioè, invece di essere già in grado d'invocare il suo Ego Superiore per liberarsi dalla schiavitù del suo intelletto concreto, o mente inferiore, egli deve ancora raccomandarsi alla sua mente inferiore, perché lo salvi dalle « acque » della sua emotività. La qualità « cardinale » in Ariete indica una particolare specie di ritmo e di movimento che si riscontra nella sfera della sua attività. Ariete trae molto vantaggio e beneficio dalla varietà delle esperienze, poiché, di solito, lo troviamo nel bel mezzo delle attività del mondo. Per avere un'idea chiara delle persone nate in Ariete, dobbiamo tenere presente che i segni cardinali hanno una decisa affinità col 3° Raggio (che è anche il Raggio del Pianeta Saturno) ed è uno dei sette Raggi Divini corrispondenti ai sette pianeti sacri.  Ogni anima appartiene a uno di questi sette Raggi, e quindi si sviluppa e si espande nel medesimo modo (naturalmente, su di una scala inferiore) del Divino Essere che presiede al suo Raggio, o al suo Pianeta. Ciò, però, non vuol dire che le anime di coloro che sono nati in Ariete appartengano al Raggio di Saturno, perché nella nostra durevole successione di vite sulla terra, dobbiamo nascere più volte sotto tutti i diversi segni, per poter estrarre l'intera esperienza necessaria al nostro completo sviluppo. Significa soltanto che gli individui nati in Ariete lavorano su questa specifica linea di attività durante un dato periodo sulla terra. Se anche l'Ego si trova sul terzo Raggio, la capacità di esprimere tale Raggio sarà spiccatissima, poiché, in tal caso, la personalità sarà aiutata dal Principio Cosmico da cui emana l'Ego. Il raggiungimento sarà in proporzione alla capacità di riconoscere il divino rapporto, e di dimostrarlo nella vita quotidiana. In altre parole, se una persona nasce in un segno cardinale, e se l'anima pure appartiene al Terzo Raggio, o Raggio dell'Attività-Intelligente, essa ha una linea diretta di comunicazione con i piani più alti, che avrà raggiunto, o cercherà di raggiungere, mentre, se in una persona il Raggio dell'Ego non è il medesimo del segno zodiacale in cui è nata, essa dovrà attingere alla Divina Sorgente per via indiretta e quindi avrà a sua disposizione una quantità minore d’energia, e dovrà faticare di più per mettervisi in contatto. I nati in Ariete, che siano altamente sviluppati, o che non lo siano, sono individui complessi ed interessanti, perché generalmente emanano molta forza, che possono usare sia rettamente che erroneamente, essendo governati dall'energico Marte. Forse anche nella loro mente sentono la parentela con il Creatore, il principio di ogni cosa, e cercano di imitarlo... Troviamo degli Arieti fra i « pionieri », in ogni campo... o come esploratori di nuove regioni, o come organizzatori e creatori di vaste e nuove imprese, oppure nel campo mentale, come promotori di nuovi ideali e nuovi concetti. Ovunque, li troviamo come aspiranti a divenire condottieri, capi, ispiratori di altri, per spingerli ed esortarli all'azione: mentre raramente, come abbiamo detto, si lasciano influenzare da alcuno. L'Ariete, sentendosi generatore di potenza, considera suo il potere di impartire agli altri il suo entusiasmo, la sua energia, la sua forza di propulsione. La sua visione è vasta, e si estende molto al di là dei limiti della sfera che occupa. Frequentemente è così immensa, che tale persona non può nemmeno fissare e ridire tutti i suoi sogni ed ideali che semina nello spazio illuminato dalla sua visione. Ma, mentre contempla le due estremità dell'immenso arcobaleno che congiunge i punti del suo vasto orizzonte, trascura i particolari e gli ostacoli che si frappongono fra lui e il raggiungimento della promessa dell'arcobaleno splendido e grandioso. Sembra che non possa e non voglia essere disturbato dai piccoli particolari - e questo è naturalmente un concetto completa-mente errato - poiché, soltanto a coloro che sono efficienti nelle cose apparente-mente non importanti, possono venire affidati i grandi compiti. Generalmente, un Ariete intraprende più di quanto può effettivamente compiere, aspira a fare un lavoro di un creatore anche prima di essersi equipaggiato per una tale grandiosa impresa. E quindi vediamo che ha dei continui insuccessi nella vita. I suoi grandi schemi e le sue grandi imprese, nei quali trasfonde il suo vitale entusiasmo, la sua energia, falliscono come palloni forati, non appena s'imbattono nelle difficoltà che aveva mancato di prevedere. Tuttavia, si è obbligati, per così dire, ad ammirare il coraggio dell'Ariete, perché non è mai veramente vinto e conquistato, e non si tiene mai fuori dal campo di battaglia per molto tempo. Non ama l'opposizione, la critica, l'interferenza altrui, e tuttavia sembra prosperare proprio in mezzo a tutte le cose che non può tollerare; infatti, torna instancabilmente nelle situazioni e fra le persone che sono state la causa dei suoi insuccessi. Nel suo cuore dimora un magnifico e imperturbabile spirito ottimistico verso la natura umana. Noncurante del numero di volte che questa gli procura delle delusioni, l'Ariete torna verso i suoi simili con la speranza e la fede implicita che le imperfezioni siano state superate dall'ultimo disastroso contatto con essi. Sembra quasi che vada incontro a nuove ferite, poiché la sua natura dimentica con grande facilità la sofferenza del passato, e, forse, ciò deriva dalla completa indifferenza dell'Ariete verso il pericolo. Nonostante tutti i pericoli corsi, nonostante l'abbia scampata bella una quantità di volte, rimane del tutto distaccato emotiva-mente nella sua noncuranza serena. Il tipo di Ariete è un vero paradosso, e sembra continuamente contraddirsi. Per esempio, è straordinariamente intuitivo e percettivo e, spesso, agisce come se non avesse né l'una, né l'altra di queste facoltà. Sopravvaluta grandemente i meriti dei suoi amici, mentre entro di sé si rende perfettamente conto di tutte le loro deficienze, anche se non sono molto apparenti. Ma preferisce non vedere le pecche e le imperfezioni nelle altre persone (gli sono troppo penose) e, quindi, assolutamente le ignora, le vuole ignorare. Ariete è indipendente e separativo; dovrebbe, per migliorarsi, cercare di conoscere e di assorbire qualcuna delle qualità degli attributi del suo saggio segno polare - la Bilancia, che è l'unione sul piano fisico e unità sul piano spirituale (unione col proprio Sé Spirituale). L'Ariete preferisce l'amicizia intellettuale all'amore.  L'amore è, per l'Ariete, talvolta infatuazione o attaccamento passionale, ma che svanisce non appena subentra l'intervento della mente. S'innamora perché la sua natura romantica lo porta a cercare qualcuno che incorpori i suoi ideali. Sceglie di sua piena volontà una persona che risponda anche apparentemente a tali ideali e diviene un persistente, ardente e talvolta irresistibile innamorato (o innamorata). Ma non appena l'illusione cade, l'Ariete cerca immediatamente rifugio sul piano mentale, suo elemento naturale, e dimentica tutto ciò che si riferisce alla sua natura emotiva. Ogni disillusione sul piano degli affetti è seguita da un periodo di completa indifferenza e di distacco. La straordinaria tecnica degli Arieti, di innamorarsi e di consolarsi delle delusioni, è probabilmente dovuta alla loro grande capacità di crescere, di avanzare, di evolvere per cercare sempre nuove espressioni nella loro vita affaccendata. Inoltre, la loro mente acuta li mette in grado di fare rapide deduzioni e di giungere a delle conclusioni sorprendenti. E quando un fatto è stato sistemato nelle loro menti, essi non si attardano a rammaricarsi e a rimpiangere i loro insuccessi e disinganni. La corrente della vita sempiterna, così forte in essi, li spinge e li trascina innanzi verso altre esperienze necessarie al loro sviluppo. Nessuno ama la verità più dei nati in Ariete. Essi hanno un grande rispetto per la franchezza e la rettitudine. Eppure, quando le circostanze li portano fuori del sentiero del loro ideale, essi possono essere più insinceri delle persone nate in altri segni, e fanno veramente del male con la loro insincerità. Le loro falsità sono perniciose, perché sanno rivestirle molto bene dell'aspetto della verità, sapendo meglio di chiunque altro quale dovrebbe essere tale aspetto, poiché la verità è l'ideale della loro Anima. Essi esagerano e svisano in modo impeccabile, pur soffrendo, al tempo stesso, di farlo, perché, ripetiamo, un'Anima nata in Ariete è alla ricerca della Verità ed ha sete della verità. La persona nata in Ariete dovrebbe evitare la sovraeccitazione, la grande tensione e lo sforzo, che potrebbero portare uno squilibrio nelle correnti della testa e provocare molte malattie, da un semplice mal di capo a perturbamenti più gravi. Interiormente, l'Ariete cerca l'equilibrio, la calma, l'armonia rappresentata dal suo segno polare - Bilancia - e, quindi, per poter godere di ottima salute fisica, dovrebbe cercare di condurre una vita pacifica, armoniosa, ordinata. Potremmo visualizzare il perfetto Ariete come un individuo potente, sia nel fisico che nel mentale; profeta e creatore nel vero senso della parola, che sa costruire prima un'immagine mentale e, poi, sa soffiarvi l'alito e l'energia per conferirle la vita. E', ora, salito dalle limitazioni del piano mentale inferiore, alle sconfinate piaghe dell'intuizione, da cui scorge il significato delle cose e delle persone. E' il cavaliere che combatte per gli ideali, essendo idealista, generoso, amabile. E' l'individuo che si occupa intelligentemente degli « affari del Padre ». Il tipo imperfetto di Ariete è uno sperperatore di energia, a causa della sua irascibilità ed impulsività. Non sa valutare al giusto le sue capacità e perpetuamente si trova impaniato in un groviglio di difficoltà, di situazioni che sorpassano le sue possibilità di fronteggiarle. Evade, se può, dagli imbrogli che ha creato egli stesso, o se ne lava le mani in modo poco stimabile. Cerca d'ingannare, agisce furtivamente, è irresponsabile e separativo. Marte è il Pianeta che governa Ariete.  Dallo studio di questo Pianeta, il cui simbolo è la croce (la materia) su di un circolo (lo spirito), impareremo a comprendere le passioni e i difetti di Ariete. Marte, infatti, governa tutti i desideri e tutte le caratteristiche dell'uomo animale. Quindi, chi riconosce in sé la preponderanza di Marte, non ha altro da fare che cercare di capovolgere il simbolo, e far sì che il circolo (lo spirito) sia posto sopra la croce (la materia). Questo è il simbolo di Venere, che governa il segno zodiacale della Bilancia. Il processo di questo capovolgimento è semplice, poiché non c'è da fare altro che cambiare il desiderio in aspirazione, la passione in amore e l'idealismo e l'impulso in una quieta e calma persistenza. E' così che, fondendo Marte con Venere, l'Ariete si fonde con la Bilancia, e la separatività, che rimane sempre il più grande impedimento in Ariete, svanisce. Da un altro punto di vista, l'Ariete cessa di assumere il suo atteggiamento aggressivo, con le corna in posizione di cozzare, aggredire e combattere e diviene l'agnello del sacrificio. Trasmuta la sua tendenza battagliera in vero potere: il potere dello spirito, la cui più alta dimostrazione è il sacrificio. Non conosciamo ancora in tutta la sua profondità il significato della parola « Sacrificio », ma, poiché è un termine col quale si tenta di descrivere la divinità (il grande Sacrificio), certamente deve voler dire potenza, nella parola e nell'azione. Maometto era nato in Ariete; tipo di profeta e guerriero. Gandhi era nato in Ariete, ed egli conquistava con la non resistenza (tipo di abnegazione, di servizio). Questo duplice esempio può darci materia di riflessione e di meditazione. Il vero Potere e la vera Volontà emanano dal quieto centro del nostro essere e non dalla caotica periferia. Segni che armonizzano con l'Ariete e che possono influire sul suo sviluppo più rapido: Leone, Sagittario. Ambedue sono i segni del fuoco al pari dell'Ariete; il primo rappresenta il fuoco del cuore, il secondo il fuoco della mente astratta, mentre Ariete rappresenta il fuoco della mente concreta. Ognuno di questi segni, però, ha la capacità di sintetizzare le qualità degli altri due segni e di manifestare la trinità del fuoco in se stesso. Leone e Ariete, probabilmente, possono molto aiutarsi scambievolmente, poiché uniti si completano con le qualità rispettive del cuore e della testa. Ariete e Sagittario possono aiutarsi, ma fino ad un certo punto, perché hanno deficienze in comune. Se, poi, Ariete abbisogna di ispirazione e stimolo dovrebbe cercar compagnia, amici ed associati nella triplicità dell'aria, e cioè: Gemelli, Bilancia, Acquario. Quest'ultimo è il più adatto per Ariete, poiché, mentre c'è aria, immaginazione, ispirazione, ed idealismo, c'è anche un certo grado di fissità di cui Ariete ha molto bisogno. L'aria non potrà mancare di far divampare il fuoco in grande fiamma. Quindi, quando individui nati nei segni del fuoco si trovano con quelli dell'aria, talvolta si sentiranno non solo stimolati, ma anche un po' irritati, ed esasperati. L'aria, inoltre, è penetrante, irrequieta, sconfinata e soffia in parecchie direzioni. Gemelli sarebbe, dei tre soprannominati, il meno adatto per Ariete, a causa della sua dualità e del suo amore per i cambiamenti. Qualunque associazione di Ariete con segni dell'acqua e della terra porterebbe delle situazioni difficili, specialmente a causa dell'assenza assoluta di romanticismo in questi due elementi acqua-terra. Le persone in Ariete; nate nella prima parte del segno, dovrebbero anche studiare il segno precedente, Pesci. Troveranno la spiegazione di molte caratteristiche che non sono spiegate in Ariete. Se sono nate verso la fine del segno di Ariete, dal 15 al 20 aprile, dovrebbero studiare il Toro. Nel primo caso, gli Arieti sarebbero influenzati dall'acqua dei Pesci (emotività), nel secondo, dalle qualità terrestri del Toro. Il metallo « simpatico » con l'Ariete èil Ferro.  La pietra Ametista, o Diamante. Il colore Rosso. La nota: Do. Alcuni pensano che credere all'influenza delle pietre sia un avanzo di superstizioni, ma l'epoca dell'Acquario indubbiamente insegnerà che esse hanno il loro posto nello schema evolutivo.  Il primo effetto della pietra « simpatica » produce una più rapida armonizzazione nei veicoli fisici alle esigenze dell'Anima.  Il secondo effetto è quello di mettere l'Anima in armonia con le Grandi Entità che stanno alla testa dei vari Pianeti o Raggi di manifestazione. Poiché le pietre e i metalli che sono in affinità con i vari segni zodiacali, attraverso i Pianeti, devono necessariamente agire come magneti per attirare particolari tipi di forza e di energia. L'intelligente emissione agisce da richiamo all'infinito per aiuto, tanto per creare ciò che è desiderabile, quanto per distruggere ciò che è indesiderabile. Non si vuol dire con ciò che, per esempio, un nato in Ariete debba passar la sua vita portando anelli di diamanti, nastri rossi e cantando do. Perché, talvolta, avviene che l'Ariete sia troppo impulsivo e irascibile, e quindi ha bisogno di una influenza che lo calmi e lo plachi, invece dell'applicazione della medesima energia che potrebbe nuocere al suo equilibrio. Forse sarebbe meglio adottare i colori e le pietre che appartengono a Saturno e a Venere. Il metodo per scegliere ciò che è migliore per noi è difficile ad apprendersi, quindi dovremmo studiare tale soggetto con cautela e con reverenza. Chi si sente competente o può avere buoni suggerimenti sulla influenza esercitata dai Pianeti cerchi di profittarne. Non è veramente consolante il sapere che si può influenzare il nostro miglioramento col semplice canto di una nota, e facilitare la redenzione della materia che forma i nostri veicoli inferiori, aiutando così anche la liberazione dell'Anima imprigionata nella materia densa, da tempo immemorabile? In ogni modo sarà sempre bene pensare a queste cose, poiché ci faranno ricordare la nostra divina origine e i Grandi Esseri con i quali aspiriamo di venire in contatto. Prima di chiudere questo studio diremo che se una persona è nata al sorger del sole o a mezzogiorno ha spiccatamente le caratteristiche dell'Ariete; se è nata tra la mezzanotte e l'alba, o tra l'alba e il mezzogiorno, il temperamento dell'Ariete si sviluppa presto nella vita, ma se è nata tra il mezzogiorno e la mezzanotte svilupperà le caratteristiche del segno verso la tarda età. La persona nata in Ariete, che ha cominciato a « percorrere il Sentiero » che conduce alla Saggezza, alla Sapienza, alla Liberazione, si ricordi che durante l'esistenza vissuta in questo segno il lavoro è fatto con il Purificatore, il Distruttore, che è la più potente di tutte le forze, essendo della natura stessa dell'Unico Eterno Essere. Quindi, gli sbagli commessi, l'erroneo uso dell'energia, rapidamente arrecano le debite penose reazioni, e sappia che quale pellegrino delle Età, gli è dato avanzare rapidamente, essendo in grado di volare verso l'Eternità con « ali di fuoco ».

 

Fonte: http://www.unirenellamore.com/raggi_teosofici/01_Ariete.doc

Sito web da visitare: http://www.unirenellamore.com/

Autore: A. Mattioni

Il testo è di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente i loro testi per finalità illustrative e didattiche. Se siete gli autori del testo e siete interessati a richiedere la rimozione del testo o l'inserimento di altre informazioni inviateci un e-mail dopo le opportune verifiche soddisferemo la vostra richiesta nel più breve tempo possibile.

 

Segno zodiacale dell' Ariete periodo e caratteristiche

 

 

I riassunti , gli appunti i testi contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente con finalità illustrative didattiche, scientifiche, a carattere sociale, civile e culturale a tutti i possibili interessati secondo il concetto del fair use e con l' obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e dell' art. 70 della legge 633/1941 sul diritto d'autore

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Segno zodiacale dell' Ariete periodo e caratteristiche

 

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano!" Isaac Newton. Essendo impossibile tenere a mente l'enorme quantità di informazioni, l'importante è sapere dove ritrovare l'informazione quando questa serve. U. Eco

www.riassuntini.com dove ritrovare l'informazione quando questa serve

 

Argomenti

Termini d' uso, cookies e privacy

Contatti

Cerca nel sito

 

 

Segno zodiacale dell' Ariete periodo e caratteristiche