Filosofia e storia domande e risposte

Filosofia e storia domande e risposte

 

 

Filosofia e storia domande e risposte

  1. La Filosofia delle forme simboliche è un’opera di:
    1. Ernst Cassirer
    2. Wilhelm Dilthey
    3. Paul Ricoeur
    4. Benedetto Croce

 

  1. Nella Monadologia, Leibniz definisce:
    1. la monade come sostanza semplice, ingenerabile e incorruttibile: solo Dio può crearla o annullarla
    2. la monade come apparenza accidentale, costruita dall’uomo per rendere conoscibile il mondo
    3. la conoscenza razionale come superiore e indipendente dai principi di non contraddizione e ragion sufficiente
    4. la conoscenza razionale come tratto che contraddistingue Dio rispetto alla conoscenza apparente dell’uomo
  1. Nel trattato De antiquissima Italorum sapientia (1710), Giambattista Vico critica:
    1. il concetto cartesiano di verità, sostituendogli il principio del verum ipsum factum
    2. il concetto cartesiano di verità, sostituendogli il principio dell’intuizione intellettuale
    3. la possibilità di pensare la storia come scienza
    4. la possibilità di conoscere la creazione divina attraverso l’empiria

 

Nella sua raccolta di Pensieri, Blaise Pascal identifica:

    1. nella fede lo strumento che salva l’uomo dallo sgomento dell’infinito
    2. nella ragione lo strumento che salva l’uomo dallo sgomento dell’infinito
    3. nella tecnica lo strumento che salva l’uomo dallo sgomento dell’infinito
    4. nel dialogo uomo-natura la via per superare lo sgomento dell’infinito
  1. Secondo le Lezioni di Estetica di Hegel, l’arte romantica:
    1. è la forma d’arte tipica dell’età cristiana
    2. è basata su un equilibrio perfetto tra forma sensibile e contenuto spirituale
    3. è basata sulla prevalenza della forma sensibile sul contenuto spirituale
    4. ha tra le sue manifestazioni esemplari la scultura

 

Nella Critica del Giudizio di Immanuel Kant, le pagine dedicate all’“Analitica del bello” all’interno della sezione sul Giudizio di gusto definiscono il bello:

    1. secondo la quantità, la qualità, la relazione e la modalità
    2. come il mezzo attraverso cui la natura dà la regola all’arte
    3. come un gioco tra le facoltà della ragione e della sensibilità
    4. come un concetto teleologico

  1. Nell’Essenza del cristianesimo, Ludwig Feuerbach argomenta la tesi secondo cui:
    1. la religione è la trascrizione soprannaturale di enunciati antropologici
    2. l’individuo sceglie se stesso e in ciò diventa uomo etico
    3. la religione è l’oppio dei popoli
    4. il cristianesimo è l’unica religione non antropomorfa

Nella Gaia scienza di Friedrich Nietzsche, la morte di Dio è proclamata:

    1. dall’uomo folle
    2. dal personaggio stesso di Nietzsche
    3. dall’Anticristo
    4. da Richard Wagner

 

In Essere e tempo, attraverso l’analisi della “Cura” e della sua temporalità, Martin Heidegger definisce:

    1. il primato del futuro sul presente e sul passato
    2. il primato del passato sul presente e sul futuro
    3. la temporalità come eterno ritorno dell’identico
    4. la temporalità come concetto metafisico
  1. La Teoria generale dello spirito come atto puro è un’opera di:
    1. G. Gentile
    2. J.G. Fichte
    3. G.W.F. Hegel
    4. B. Croce

 

A proposito della sfera religiosa dell’esistenza, in Timore e tremore Kierkegaard sostiene che:

    1. la fede apre all’individuo un rapporto singolo e privato con Dio
    2. la fede apre all’individuo l’universale etico
    3. la fede ha la propria premessa in una scelta razionale per il Bene
    4. la fede è la traduzione in forma narrativa della legge morale
  1. In Verità e metodo, Hans-Georg Gadamer articola una critica:
    1. della coscienza estetica moderna
    2. della coscienza morale agostiniana
    3. del concetto di verità heideggeriano
    4. del concetto di verità parmenideo

 

  1. Uno dei dogmi dell’empirismo, criticati da Quine in From a Logical Point of View, consiste:
    1. nella separazione assoluta tra verità analitiche e verità sintetiche
    2. nella separazione assoluta tra sostanze e accidenti
    3. nel primato della visione sulla percezione sinestesica
    4. nel primato del fenomenico sul noumenico
  1. La filosofia e lo specchio della natura è un’opera di:
    1. Rorty
    2. Galileo
    3. Cusano
    4. Sellars

 

  1. Nel Trattato teologico-politico Spinoza sostiene che:
    1. uno Stato è tanto più libero quanta più libertà di pensiero è concessa ai cittadini
    2. uno Stato è tanto migliore quanto più armonizza le sue leggi a quelle della religione rivelata
    3. la fede nei miracoli è il fondamento di una società armoniosa
    4. il potere temporale delle gerarchie religiose è il fondamento di una società armoniosa

 

Nel Simposio di Platone è narrato, tra gli altri, il mito dell’androgino. Nell’economia del dialogo, esso:

    1. propone una definizione di che cosa sia Eros
    2. è paragonato a Socrate, nell’intervento di Alcibiade che chiude il dialogo
    3. è uno dei luoghi in cui Platone condanna l’omosessualità
    4. è uno dei luoghi in cui Platone argomenta la legittimità della schiavitù

 

  1. Nella Poetica, Aristotele afferma:
    1. che la poesia è più filosofica e più seria della storia
    2. che la poesia dice il particolare, mentre la storia dice l’universale
    3. che il compito del poeta è dire l’inverosimile e l’impossibile
    4. che la poesia dice il contingente, mentre la storia dice il necessario

Nelle pagine del De cive, Thomas Hobbes descrive tra l’altro il comportamento dell’uomo al di fuori della società civile:

    1. negando che egli sia per natura un animale politico
    2. affermando che egli tende a condividere con il prossimo l’uso delle cose comuni
    3. affermando che egli tende a sacrificare la propria stessa vita in nome di un ideale superiore
    4. argomentando la superiorità dello stato di natura rispetto alla comunità politica

 

In logica matematica, i teoremi di incompletezza sono stati formalizzati da:

    1. Gödel
    2. Russell
    3. Hilbert
    4. Einstein

Dal punto di vista gnoseologico, le dottrine stoiche possono essere definite:

    1. empiriste
    2. idealiste
    3. scettiche
    4. probabiliste

 

Nel modello di Tommaso d’Aquino, la ragione:

    1. è utile alla fede perché, tra le altre cose, ne dimostra i preamboli
    2. è utile alla fede perché, tra le altre cose, è la regola del corretto procedere della fede
    3. è dannosa per la fede perché, tra le altre cose, illude l’uomo della propria onnipotenza
    4. è dannosa per la fede perché, tra le altre cose, ne confuta i preamboli
  1. In base alle tesi fondamentali del Tractatus logico-philosophicus di Wittgenstein, si può sostenere che:
    1. il mondo è la totalità dei fatti
    2. il mondo è l’insieme delle interpretazioni
    3. sul mondo si possono enunciare soltanto tautologie
    4. sul mondo si possono enunciare soltanto impressioni sensibili

 

Sotto il profilo storiografico, la filosofia del Novecento è stata descritta, tra l’altro, ricorrendo a uno dei seguenti binomi:

    1. analitici e continentali
    2. analitici e dialettici
    3. analitici e sintetici
    4. analitici e post-analitici

Il filosofo Peter Singer:

    1. è filosofo morale e bioeticista, noto per le sue posizioni sull’etica degli animali
    2. è un filosofo della religione, noto per le sue posizioni favorevoli al dialogo interreligioso
    3. è un filosofo dell’arte che ha teorizzato la fine dell’istituzione museale
    4. è un filosofo sociale e politico che ha teorizzato la cosiddetta “società del rischio”

Hannah Arendt è autrice di:

    1. La vita della mente, un testo postumo, derivato dalle sue “Gifford Lectures”
    2. Totalità e infinito, una delle sue prime opere, ancora debitrice dell’insegnamento fenomenologico
    3. La violenza e il sacro, il testo nel quale annuncia le tesi fondamentali della sua riflessione autonoma
    4. Io e tu, il manifesto della sua filosofia dell’intersoggettività

 

Cos’è la guerra dei Trent’anni?

    1. È un conflitto che oppone stati cattolici e stati protestanti in una guerra civile e religiosa europea fra 1645 e 1675
    2. È un conflitto che oppone Asburgo di Spagna e Inghilterra per il controllo del commercio mondiale fra 1650 e 1680
    3. È un conflitto che oppone Francia e Inghilterra per il controllo dell’Europa centrale fra 1560 e 1590
    4. È un conflitto che oppone una coalizione di stati europei e i Turchi ottomani fra 1658 e 1688

Come termina la Campagna d’Egitto di Napoleone Bonaparte?

    1. Con la sconfitta inferta dagli eserciti inglese e turco all’armata d’Oriente nel 1801
    2. Con l’intervento delle potenze della seconda coalizione antinapoleonica nel 1804
    3. Con l’intervento degli alleati Prussia e Inghilterra nel 1807
    4. Con il ritorno dell’armata francese in patria dopo Waterloo

 

Cosa rappresentano le 95 tesi di Martin Lutero?

    1. L’inizio di fatto della Riforma protestante nel novembre del 1517
    2. Il punto più alto del conflitto fra Principi tedeschi e Lutero nel 1521
    3. Il patto stabilito fra Lutero e Carlo V nell’ottobre del 1532
    4. L’alleanza fra Lutero e l’ordine dei Cavalieri nel 1527

Cosa sono le Costituzioni di Melfi o ‘Liber Augustalis’, ordinate da Federico II Hohenstaufen?

    1. Il testo che afferma la superiorità del potere imperiale sopra ogni altra forma d’autorità
    2. Il patto costituzionale firmato nel 1235 dai baroni siciliani e dall’imperatore che concede ampie autonomie locali
    3. La più importante raccolta di norme statutarie del medioevo siciliano
    4. La raccolta da parte di un pool di giuristi di sentenze civili e penali emanate fra IX e XII secc.

 

Cosa stabilisce la Bolla ‘Unam Sanctam’ di Bonifacio VIII?

    1. La derivazione del potere temporale dal potere spirituale
    2. L’uso esclusivo del Latino nella celebrazione della messa
    3. L’inizio della Crociata contro gli Infedeli
    4. La creazione del Tribunale del Sant’Uffizio

Quali tra le seguenti furono le conseguenze della ‘Guerra dei Cent’anni’?

    1. Il rafforzamento del Regno di Francia e la creazione di un esercito permanente con Carlo VII
    2. Il controllo inglese di gran parte della Francia sud occidentale
    3. L’occupazione da parte di Enrico V della Normandia
    4. L’occupazione della Borgogna e del Delfinato da parte di Edoardo II

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Classe A037 - Filosofia e Storia

 

 

 

Come termina il ‘Grande Scisma d’Occidente’?

    1. Con l’elezione al pontificato di Nicolò V nel 1449
    2. Con l’elezione al pontificato di Gregorio XI nel 1370
    3. Con l’elezione al pontificato di Clemente VII nel 1378
    4. Con l’elezione al pontificato di Innocenzo VI nel 1352

Cosa sono le Costituzioni Egidiane?

    1. Norme emanate da Egidio Albornoz nel 1357 per definire i rapporti fra autorità papale e poteri locali
    2. Norme emanate dal cardinale Egidio da Viterbo nel 1531 per riformare gli Ordini mendicanti
    3. Gli statuti civili e penali in vigore in Catalogna dall’XI al XIV secolo
    4. Le norme costituzionali in vigore nel Regno di Borgogna dal XIV al XV secolo

 

Che cos’è la ‘Reconquista’?

    1. La progressiva limitazione dei possessi territoriali e quindi l’espulsione dei Musulmani dalla penisola iberica che ha inizio nel XI secolo e termina a inizio del Seicento
    2. L’espulsione degli Ebrei di Corte dai Regni musulmani che si realizza fra fine XIII secolo e 1492
    3. Pogrom antiebraici popolari che hanno come teatro le città spagnole del XIV secolo
    4. L’opera di evangelizzazione esercitata dai missionari spagnoli in America Latina fra metà Cinquecento e fine Seicento

Cos’è la Petition of Right?

    1. Una decisione del Parlamento inglese che limita i poteri arbitrari della Corona nel 1628
    2. Una decisione del Parlamento inglese che riconosce i diritti di associazione e di rappresentanza ai coloni dell’America del Nord nel 1655
    3. Una decisione del Parlamento inglese che riconosce la parità di diritti di tutte le Confessioni religiose del 1705
    4. Una decisione del Parlamento inglese che sancisce la libertà di pensiero e di associazione nel 1688

 

Cos’è la Compagnia di Gesù?

    1. Un ordine religioso fondato da Ignazio di Loyola
    2. Un ordine di laici dedicati all’assistenza dei poveri
    3. Un ordine religioso fondato da Diego de Laínez
    4. Un ordine religioso istituito dal Concilio di Trento allo scopo di riformare le pratiche sacramentali

In che anno la spedizione di Cortés raggiunge le coste del Messico?

A)   1519
B)    1550
C)    1595
D)   1497

Cosa indica il termine ‘Ugonotto’?

    1. Un seguace francese delle dottrine di Giovanni Calvino
    2. Un difensore delle prerogative della Chiesa di Roma in Francia a metà Cinquecento
    3. Il fautore di una mediazione fra cattolici e protestanti nella Francia di Enrico IV
    4. Un componente del Parlamento di Parigi che si oppone alla politica assolutista di Luigi XIV

 

Chi è l’autore della ‘Civiltà del Rinascimento in Italia’?

    1. Jacob Burckhardt
    2. Benedetto Croce
    3. Felix Gilbert
    4. Delio Cantimori

Chi è l’autore de ‘L’autunno del Medioevo’?

    1. Johan Huizinga
    2. Miguel de Unamuno
    3. Américo Castro
    4. Walter Benjamin

Il ‘Manifesto del partito comunista’ di Marx e Engels:

    1. sottolinea la funzione storicamente rivoluzionaria della borghesia
    2. nega l’esistenza della borghesia come classe
    3. auspica un compromesso fra borghesia produttiva e proletariato
    4. afferma la necessità che l’élite del proletariato promuova la rivoluzione attraverso atti violenti

 

Chi è Alexis de Tocqueville?

    1. L’autore di ‘L’Antico Regime e la Rivoluzione’
    2. L’autore de ‘Il secolo d’oro di Luigi XIV’
    3. L’autore di ‘Lettere persiane’
    4. L’autore del ‘Saggio sui Regni di Claudio e di Nerone’

Quando è stata emanata la Costituzione di Weimar?

    1. Nel 1919
    2. Nel 1934
    3. Nel 1946
    4. Nel 1990

 

Chi ha sostituito Benito Mussolini alla guida del governo?

    1. Pietro Badoglio
    2. Alcide de Gasperi
    3. Ferruccio Parri
    4. Palmiro Togliatti

Cos’è il New Deal?

    1. Un insieme di interventi mirati alla crescita dell’intervento federale nella sfera dell’economia attuato da Roosevelt
    2. Un piano economico organico di stampo liberista che intende diminuire l’intrusione dello stato nella vita dei cittadini attuato da Reagan
    3. Una serie di provvedimenti nel campo della politica scolastica dell’informazione attuato da Hoover allo scopo di formare una nuova identità patriottica
    4. Il piano di riforma sanitaria proposto da Obama

 

Quando nacque in Francia la III Repubblica?

    1. Dopo la fine dell’Impero di Napoleone III
    2. Dopo la prima guerra mondiale
    3. Dopo la seconda guerra mondiale
    4. Dopo i moti del 1848

A chi è attribuita la teoria della ‘Rivoluzione permanente’?

    1. Trockij
    2. Lenin
    3. Zinov’ev
    4. Majakovskij

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Classe A037 - Filosofia e Storia

 

 

 

Quando ha inizio la Guerra civile spagnola?

    1. Nel 1936 con l’insurrezione militare comandata da Francisco Franco contro il governo repubblicano
    2. In seguito alla caduta del governo di Miguel Primo de Rivera nel 1930
    3. In seguito alla vittoria elettorale di Francisco Franco nel 1939
    4. All’indomani dell’invasione della Polonia

Quando e dove viene fondato il Partito Comunista d’Italia?

    1. A Livorno nel 1921
    2. A Firenze nel 1925
    3. A Milano nel 1931
    4. A Torino nel 1919

 

Quale dei seguenti uomini politici traghettò la Francia dalla IV alla V Repubblica?

    1. De Gaulle
    2. Petain
    3. Clemenceau
    4. Mitterand

 

Scuola, l'altro liceo: una doppia maturità per i ragazzi del mondo multilingue

È  la  paura  di  restare  indietro.  Sepolti  nel  ritardo   di   un   paese   senza   finestre   sul   mondo.   Guardando i figli crescere  con  il  magro  bagaglio  dell’inglese  'scolastico',  e  vederli  arrancare  nell’universo   multilingue   che   li   circonda,   popolato   ormai    di    addestratissimi    baby    poliglotti.  Così    chi    può    corre    ai    ripari:    asili    trilingue    per    i    più    piccoli,    scuole    internazionali     fin
5                      dall’infanzia    e    licei    anche    statali    che    garantiscano,    almeno,    la    doppia    maturità.     È    l’altra faccia   del   declino   dell’istruzione   pubblica,   erosa   e   devastata   da   anni   di   tagli:    come    già avviene   in   Inghilterra   o   negli   Stati   Uniti,   le   famiglie   che   possono   pagare   rette   alte   o  altissime,   o   che   scelgono   di   indebitarsi,   cercano   per   i   propri   figli   percorsi   di   studio    alternativi,    internazionali.    Perché    se    l’avvenire    è    altrove,    meglio    prepararsi   fin   da    piccoli  a
10                   navigarci   dentro.   Ormai   è   una   corsa.   Anche   se   i   costi   possono   variare   dai   seimila   euro   delle scuole francesi e tedesche, ai ventimila euro l’anno dei campus americani e inglesi.
Alla   Deutsche   Schule   di   Roma,   grande   e   razionale   edificio   immerso   in   ettari   di   verde   e       con   una   piscina   olimpionica   interna,   il   54%   degli   allievi   è   italiano.    E    le    iscrizioni,    dal 2010,     quando     già     la     crisi     era     alle     porte,     aumentano     di     anno     in     anno.     Al    liceo
15                   Chateaubriand,   storico   istituto   francese   che   ha   il   privilegio   di   sorgere   tra   i   giardini       di   villa Borghese,   il   60%    degli    studenti    arriva    da    italianissime    famiglie    della    Capitale.    Alla 'Deledda   international   school'    di    Genova,    unico    centro    italiano    a    partecipazione    pubblica    che   segue   i   programmi   dell’Ibo,   ossia    l’International    Baccalaureat,    diploma    che    apre    le    porte    di    tutte    le    università    del    mondo,    hanno    raddoppiato    le    sezioni    per    poter  accogliere
20                   sempre    più    studenti,    nonostante    la    rigidissima    selezione    in    entrata.    Lunghe       liste    d’attesa anche  al  famoso  'Collegio  del  mondo  unito'  di  Duino,  vicino  a   Trieste,   ambitissimo   liceo   multilingue    a   cui    si   accede   democraticamente   con    borse   di   studio.   E   al    Saint   Stephen’s,    una   tra   le   più   radicate   scuole   angloamericane   nel   nostro   paese,   la   quota   di    allievi    non stranieri ha superato il 36% delle iscrizioni.
25                   Numeri   ancora    marginali,    numeri   che   raccontano   però   un'Italia   che   cambia,   e   dove         per   la prima   volta   si   profilano  scuole  di   serie   A  e  scuole   di  serie  B.  Ma   dove  a   fare   la  differenza   non   sono   più   i   ricchi   collegi   (spesso   religiosi)    scelti   per   censo   e   per   appartenenza,   e   non    di rado diplomifici, ma quelle realtà che garantiscano percorsi internazionali.
Un    approccio    diverso    alla    cultura,    più    veloce,    più    scientifico.    Anche    più    ludico    a   volte.
30                   Sarina     Gosio,     vicepreside     del     'Deledda     international     school',     parla     con  entusiasmo    della selezionatissima   scuola   in   cui    insegna,    voluta    dal    comune    di    Genova,    riconosciuta    sede    del   Baccellierato   Internazionale,   unico   liceo    italiano    che    dura    quattro    anni    e    non    cinque. "La  richiesta  è  sempre  più  alta,  ma  noi  scegliamo  soltanto   gli   studenti   più   motivati.   È   un   percorso     radicalmente     diverso     rispetto     a     quello     italiano,     si     svolge     completamente        in


35                   inglese   e   credo   che   la   nostra   forza   sia   quella   non   solo   di   offrire   una   maturità      'globale'   ma di insegnare a studiare così come avviene nel resto del mondo".
L’offerta   multilingue   oggi   in   Italia   rimane    soprattutto    privata,    sebbene    in    diversi    licei    statali,  pur  tra  mille  difficoltà,  si   stia   cercano   di   moltiplicare   le   opportunità.   Dalla   doppia   maturità     (francese     italiana,     spagnola     italiana)     alle     certificazioni     Cambridge     per    l’inglese,
40                   dai corsi di cinese a quelli di tedesco.
Isole   però   nel   declino   collettivo,   come   spiega   Andrea   Gavosto,   direttore   della   Fondazione Agnelli.   E   proprio   nel   volume   sulla   'Valutazione   nella   scuola'   da   poco    pubblicato,    i    ricercatori  della   Fondazione   si   soffermano   sull’esodo   dagli   istituti   pubblici,   da   parte   delle  famiglie    più     'avvertite'.     "Sappiamo    che    è     sufficiente    che    alcuni    degli    studenti        migliori
45                   fuggano    dalle    'normali'    scuole    statali    per    andare    a    frequentare    scuole    selezionate,  statali   o private,  perché  si  inneschi   una   reazione   a   catena,   in   cui   le   scuole   d’élite   raccolgono   un   numero   crescente   di   talenti   e   risorse   mentre   il   resto   entra   in    una    fase    di    declino    accelerato.   Difficile    non   pensare   alla   fuga   da   quelle   con   un’alta   percentuale   di   stranieri.   O      al successo di iscrizioni alle private internazionali".
50                   Ragiona     infatti     Andrea     Gavosto:     "Non     abbiamo     ancora     i     dati     quantitativi      di     questo abbandono,   ma   è   evidente   che   nel   decadimento   della   scuola   pubblica    molte    famiglie    si   stanno  attrezzando.  Ed  è  preoccupante,   è   la   prima   crepa   profonda   che   può   portare   l’Italia   ad   una  situazione   come   quella   inglese   o   americana,   dove   nel   pubblico   restano   soltanto   le   fasce   più    povere    e    difficili     della    popolazione".    Per    questo,    spiega     Gavosto,    sarebbe    utile         e
55                   necessario   che   la   scuola   si   aprisse   alla   valutazione,   ad   un   rapporto   trasparente   con le  famiglie. "I licei pubblici erano un tempo i luoghi di  elezione  in  cui  si  creava  la  classe  dirigente:  oggi  le  eccellenze  ci  sono  ancora,  ma  mancano  la  formazione  scientifica,  le  lingue,  un  approccio  più   moderno   e   globale.   Il   boom   delle   private   internazionali   ci   dice   proprio   questo:   i   genitori cercano   una   istruzione   globale   per   i   propri   figli   e   sono   disposti   a   qualunque   sacrificio.   E     il
60                   rischio di declino della scuola pubblica - conclude Gavosto - è ormai evidentissimo".
[Maria Novella De Luca, La Repubblica, 6 maggio 2014]

Dopo aver letto il testo, risponda alle seguenti domande.

  1. Secondo l’autrice dell’articolo, i genitori:
    1. temono che i loro figli non ricevano una istruzione al passo con i tempi
    2. seguono con difficoltà i loro figli che possono comunicare in più lingue
    3. sono insoddisfatti del proprio livello di conoscenza dell’inglese
    4. hanno paura che i loro figli crescano in un paese poco aperto verso altre culture

 

L’autrice sostiene che:

    1. in Italia la scuola pubblica è in sofferenza per la mancanza pluriennale di finanziamenti sufficienti
    2. in altri paesi come Inghilterra e Stati Uniti la scuola pubblica non è in crisi
    3. in altri paesi i finanziamenti per l’istruzione pubblica sono stati invece aumentati
    4. il peggioramento della scuola pubblica spinge le famiglie ad andare all’estero

Secondo quanto affermato nel testo la Deutsche Schule di Roma:

    1. ha un numero di iscrizioni sempre crescente
    2. è frequentata solo da alunni di origine tedesca
    3. è in crisi già dal 2010
    4. attira gli alunni tedeschi perché ha un grande parco

 

Secondo quanto si ricava dal testo la “Deledda international school’ di Genova è l’unica:

    1. scuola in Italia con i programmi Ibo che riceve anche finanziamenti pubblici
    2. scuola in Italia che sottopone gli alunni a una forte selezione di ammissione
    3. istituzione italiana a permettere l’iscrizione a tutte le università del mondo
    4. scuola che in Italia prepara all’International Baccalaureat

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Classe A037 - Filosofia e Storia

 

 

Secondo quanto si ricava dal testo il 'Collegio del mondo unito' di Duino:

    1. consente l’accesso a chi riceve una borsa di studio
    2. è una scuola molto richiesta per le strutture sportive che offre
    3. non ha delle liste di attesa molto lunghe per chi vuole usufruire di una borsa di studio
    4. consente l’accesso solo a chi già conosce più lingue

 

L’autrice dell’articolo ritiene che:

    1. i dati riportati siano il segnale di una trasformazione in atto nella società italiana
    2. i dati siano, da un punto di vista statistico, troppo esigui per trarre delle conclusioni
    3. il numero degli alunni che lasceranno la scuola pubblica sarà destinato ad aumentare
    4. i dati riguardino solo le scuole di serie B

L’autrice dell’articolo considera i ricchi collegi (riga 27) scuole:

    1. spesso orientate solo a far conseguire un titolo di studio a chi le frequenta
    2. che offrono formazione di bassa qualità, tanto da essere di serie B
    3. che permettono di seguire percorsi formativi internazionali
    4. a cui possono accedere solo coloro che abbiano superato un test di ammissione

 

Secondo quanto si ricava dal testo il percorso di studi liceale presso la 'Deledda international school' di Genova:

    1. è di durata quadriennale
    2. segue un approccio prevalentemente ludico
    3. è stato attivato sulla base di una convenzione col comune di Genova
    4. prevede l’uso di più lingue come lingue di comunicazione e di studio

I ricercatori della Fondazione Agnelli affermano che:

    1. l’allontanamento degli studenti migliori può condurre la scuola pubblica ad un rapido peggioramento
    2. molti alunni si iscrivono nelle scuole dove la percentuale di alunni stranieri è elevata
    3. il successo delle scuole internazionali private non durerà a lungo
    4. le scuole considerate d’élite offrono maggiori possibilità a chi ha talento

 

Il Direttore della Fondazione Agnelli interpreta l’incremento di iscrizioni alle scuole internazionali come:

    1. la ricerca da parte dei genitori di migliori opportunità di formazione per i figli
    2. un fenomeno temporaneo che potrebbe però invertire la rotta
    3. la ricerca di una formazione più tradizionale e settoriale
la dimostrazione che nella scuola pubblica non ci sono più eccellenze

In tutti i quesiti proposti la soluzione è la risposta alla lettera A) o con il numero 1)

 

 

Fonte: https://tfa.cineca.it/compiti/ A....pdf

Sito web da visitare: https://tfa.cineca.it/

Autore del testo: Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Il testo è di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente i loro testi per finalità illustrative e didattiche. Se siete gli autori del testo e siete interessati a richiedere la rimozione del testo o l'inserimento di altre informazioni inviateci un e-mail dopo le opportune verifiche soddisferemo la vostra richiesta nel più breve tempo possibile.

 

Filosofia e storia domande e risposte

 

 

I riassunti , gli appunti i testi contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente con finalità illustrative didattiche, scientifiche, a carattere sociale, civile e culturale a tutti i possibili interessati secondo il concetto del fair use e con l' obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e dell' art. 70 della legge 633/1941 sul diritto d'autore

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Filosofia e storia domande e risposte

 

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano!" Isaac Newton. Essendo impossibile tenere a mente l'enorme quantità di informazioni, l'importante è sapere dove ritrovare l'informazione quando questa serve. U. Eco

www.riassuntini.com dove ritrovare l'informazione quando questa serve

 

Argomenti

Termini d' uso, cookies e privacy

Contatti

Cerca nel sito

 

 

Filosofia e storia domande e risposte