Canada e nordamerica

Canada e nordamerica

 

 

Canada e nordamerica

IL NORD AMERICA: AREA EGEMONE DEL SISTEMA MONDIALE

La regione geopolitica Nordamericana
L’America settentrionale si estende dall’Alaska e dalla Groenlandia fino al canale di Panama. Comprende il nord America, l’America Centrale e il bacino delle Antille. La regione geopolitica chiamata Nord America, coincide solo con le due federazioni del Canada e degli Stati Uniti d’America. Questa regione è caratterizzata da una forte omogeneità culturale, politica ed economica. La principale componente etnica della popolazione è di origine anglosassone: la lingua è quelle inglese; la religione è quella cristiana protestante, nelle sue varie confessioni; le tradizioni derivano da quelle della Gran Bretagna; il Diritto, cioè le leggi che regolano la vita della società, discende direttamente da quello anglosassone.

2 IL PAESAGGIO NORDAMERICANO
La morfologia è simile a quella di tutto il continente americano. A ovest, il territorio è montuoso, con catene parallele che si sviluppano da nord a sud. Al centro si estendono immensi spazi pianeggianti. A est, più o meno vicino alla costa atlantica, altre catene montuose più antiche e più basse.
L’America settentrionale si estende soprattutto nella fascia dei climi freddi e temperati. A nord del 60° parallelo prevale un clima artico e sub artico. Tra 50° e 60° di latitudine il clima è continentale-freddo. Solo lungo le coste il clima si fa temperato: umido lungo le coste atlantiche e sempre più arido man mano che si procede verso ovest. A sud del 40° parallelo prevale un clima subtropicale o desertico.
La vegetazione varia a seconda delle zone: una larga fascia di taiga è fiancheggiata a nord dalla tundra, a sud dalla prateria o dalla steppa. Tra le montagne rocciose e le catene della costa del Pacifico si estende la regione semiarida del deserto del Gran Bacino, con inverni rigidi e vegetazione stepposa più a sud, si incontrano deserti caldi che si prolungano nel Messico.

3 GLI STATI UNITI D’AMERICA
Gli Stati Uniti d’America sono la prima potenza economica per il volume della produzione agricola e industriale, del commercio estero, dell’esportazione di capitali. Gli USA forniscono il 23,1% del prodotto lordo mondiale; come dire che metà degli abitanti degli USA produce un quarto della ricchezza del mondo.
L’agricoltura statunitense è parte fondamentale del complesso produttivo commerciale e industriale del Paese. Esso è il primo produttore agricolo del mondo e il secondo esportatore dopo il Canada. Supermeccanizzata e tecnologica l’agricoltura consuma importanti quantitativi di prodotti chimici, richiede i servizi di laboratorio e di centri di ricerche chimiche, utilizza quantità  grandissime di energia. In questo modo  svolge il ruolo  di potente stimolatore dell’industria.
Gli USA sono la seconda potenza mineraria del mondo dopo la Confederazione degli Stati Indipendenti. Nel loro territorio vengono estratti quasi tutti i minerali che hanno importanza economica. La principale risorsa mineraria riguarda però le enormi riserve di energia fossile: petrolio, gas naturale, carbone.
L’industria statunitense fornisce il 36% della produzione dell’insieme dei Paesi industrializzati. Punto di forza è l’elettronica applicata alle comunicazioni (informatica, telefonia, tv, satelliti). Una delle più rivoluzionarie realizzazioni di questa industria, recentemente battezzata dell’infocomunicazione, è la tecnologia che ha permesso la nascita di vere e proprie “autostrade dell’informazione” (internet).
Il settore terziario occupa il 70% della popolazione attiva. Alcune voci di questo settore danno lavoro a centinaia di migliaia di persone e registrano fatturati plurimiliardari: lo spettacolo, il divertimento, l’editoria, la televisione sono solo alcuni esempi. Come conseguenza del tipo di vita che si conduce nelle grandi metropoli, qui è nato il cosiddetto fast food, letteralmente “cibo veloce”. Le multinazionali nordamericane di ristorazione – Mc Donald – sono presenti in tutto il mondo. Un altro grande comparto terziario è quello legato al mondo finanziario: banche, assicurazioni, servizi vari. Un ulteriore sviluppo del terziario è la privatizzazione dei servizi: sanità, educazione, trasporti, ferrovie, poste.
Negli Usa da sempre sono molto utilizzate le vie d’acqua; le ferrovie si sono sviluppate molto presto ma, considerate le grandi distanze, l’avvento dell’aereo ha relegato le ferrovie essenzialmente al trasporto  di merci.
L’organizzazione dello spazio
La popolazione degli Stati Uniti è distribuita in modo fortemente diseguale. Dal punto di vista della densità, il territorio degli USA si può dividere da est a ovest in tre fasce parallele. Le regioni orientali sono le più popolate (75 ab./Kmq) ma è comunque una densità piuttosto bassa  rispetto a quella europea. Ugualmentediseguale è la distribuzione dei centri urbani. Le 35 aree metropolitane sono concentrate nel Nord-est e nelle regioni affacciate sul golfo del Messico, e solo una decina si trovano nelle regioni centrali e del Pacifico. Ai vertici  della rete delle città ci sono tre megalopoli.

  • La megalopoli atlantica, che si estende lungo la costa nord-orientale del Pacifico. È formata dalle aree metropolitane di Boston, New York, Filadelfia, Baltimora e Washington. Queste città sono la sede del potere politico ed economico.
  • La megalopoli dei Grandi Laghi, comprende Chicago, Detroit, Cleveland e Milwaukee e si allaccia a nord con le aree metropolitane canadesi di Toronto e Montreal.
  • La megalopoli del Pacifico, si estende sulle coste della California tra San Francisco e san Diego e comprende l’immensa area metropolitana di Los Angeles. Questa è la zona industriale più giovane, dove si è sviluppata un’industria di avanguardia.

Per ciò che riguarda il settore  agricolo e minerario del Paese si possono definire quattro zone:

    1. la zona dei pascoli del Centro-ovest,
    2. il Centro-est dove si susseguono, da nord a sud, le cosiddette cinture agricole;
    3. la fascia territoriale che comprende i Grandi Laghi e il new England dove la principale attività agricola è costituita dall’allevamento di bovini per l’industria lattiera e casearia,
    4. la Florida e la California, dove grazie al clima favorevole, si sono sviluppate le coltivazioni di tipo mediterraneo.

4 IL CANADA: UN VASTO SPAZIO POCO ABITATO
Il territorio canadese ha un numero di abitanti pari a quelli dell’Italia settentrionale in un territorio vasto come tutta l’Europa. Popolazione e città sono concentrate nella fascia  meridionale, in particolare nella valle del San Lorenzo. L’altro nucleo in grande espansione è quello del Pacifico, concentrato nell’area metropolitana di Vancouver, che è il polo settentrionale di una fascia urbanizzata che comprende le metropoli statunitensi di Seattle e Portland. Ci sono poi alcuni centri urbani lungo le vie di comunicazione est-ovest che corrono lungo il confine con gli USA. Tutto il resto del territorio canadese è una periferia demografica quasi spopolata.
Le attività economiche sono concentrate nei due poli del San Lorenzo e del Pacifico. Il primo legato al Nord-est degli USA, il secondo proiettato  verso gli scambi con il Giappone e i Paesi dell’Estremo Oriente asiatico. Il Canada appartiene al ristretto gruppo dei Paesi fortemente industrializzati.
La lingua più diffusa è l’inglese e il gruppo etnico più numeroso è di origine anglosassone.
Il Canada è uno stato federale formato da 10 province e due territori. Le prime sono dotate ciascuna di governo e parlamento elettivi; i territori sono amministrati direttamente dal governo federale.
Il Quebec è attraversato dal san Lorenzo, ma comprende vasti territori settentrionali. È una provincia prevalentemente francofona abitata dai discendenti dei primi coloni, che ha difeso la propria matrice culturale, conservando la lingua francese e la religione cattolica. Montreal è la città più popolosa del Canada.
L’Ontario comprende grandi estensioni di territorio quasi spopolate, ma anche la parte più densamente abitata e industrializzata del Canada. Toronto sede delle filiali multinazionali che operano in Canada, ne è la metropoli finanziaria. La capitale federale Ottawa non ha uno statuto territoriale proprio è appartiene per due terzi alla provincia dell’Ontario e per il terzo restante al Quebec.
La costa alta e frastagliata della Columbia britannica, sul Pacifico, è lambita da una corrente calda che addolcisce il clima. La principale metropoli è Vancouver la cui base della vita economica è rappresentata dal porto.
I territori settentrionali sono amministrati direttamente dal governo federale. L’insediamento è costituito da villaggi minerari e da basi meteorologiche e militari.
Nell’economia canadese svolgono un ruolo importante le risorse naturali e l’esportazione dei cereali. È un Paese di recente industrializzazione dove agli impianti di lavorazione delle materie prime per l’esportazione, si sono aggiunte una gamma di industrie produttrici di beni di consumo per il mercato interno e numerose industrie di punta.

5 IL NAFTA: MERCATO COMUNE NORDAMERICANO 
Il NAFTA - accordo di libero scambio del Nord America è stato firmato nel dicembre del 1992 fra Stati Uniti, Canada e Messico ed è entrato in vigore il primo gennaio 1994. Esso è sostanzialmente l’estensione al Messico della zona di libero scambio già in vigore tra Usa e Canada.

 

Fonte: http://lumolin.altervista.org/files/capitolo_2_-_il_nord_america.doc

Sito web da visitare: http://lumolin.altervista.org

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

Il testo è di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente i loro testi per finalità illustrative e didattiche. Se siete gli autori del testo e siete interessati a richiedere la rimozione del testo o l'inserimento di altre informazioni inviateci un e-mail dopo le opportune verifiche soddisferemo la vostra richiesta nel più breve tempo possibile.

 

Canada e nordamerica

 

 

I riassunti , gli appunti i testi contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente con finalità illustrative didattiche, scientifiche, a carattere sociale, civile e culturale a tutti i possibili interessati secondo il concetto del fair use e con l' obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e dell' art. 70 della legge 633/1941 sul diritto d'autore

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Canada e nordamerica

 

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano!" Isaac Newton. Essendo impossibile tenere a mente l'enorme quantità di informazioni, l'importante è sapere dove ritrovare l'informazione quando questa serve. U. Eco

www.riassuntini.com dove ritrovare l'informazione quando questa serve

 

Argomenti

Termini d' uso, cookies e privacy

Contatti

Cerca nel sito

 

 

Canada e nordamerica