America Stati Uniti storia e geografia

America Stati Uniti storia e geografia

 

 

America Stati Uniti storia e geografia

STATI UNITI D’AMERICA
INTRODUZIONE: Gli Stati Uniti d’America, noti anche con l’acronimo di Usa, sono la terza nazione del mondo per numero di abitanti e la quarta per estensione del territorio. Sono una  Repubblica Federale Presidenziale formata da 50 stati, rappresentati sulla bandiera dalle 50 stelle bianche che campeggiano in alto a destra, e nata  con la Rivoluzione americana (1776)  quando le  13 colonie inglesi ottennero l’indipendenza dalla madrepatria; a ricordo delle 13 colonie sventolano sulla bandiera 13 strisce rosse e bianche. 
POSIZIONE E CONFINI:  Gli Usa occupano la parte centrale dell’America Settentrionale; confinano a Nord con il Canada e a Sud con il Messico,  a est sono bagnati dall’Oceano Atlantico e a Ovest dall’Oceano Pacifico. Della confederazione fanno parte anche lo stato dell’Alaska (acquistato nel 1867 dalla Russia) che occupa l’estremità nord-occidentale del continente ed è bagnato dal Mar Glaciale Artico, il Mare di Barents e dal Pacifico ed è distanziato dalla Russia asiatica dallo Stretto di Bering e le isole Hawaii nel Pacifico annesse nel 1898 (divennero uno Stato a tutti gli effetti solo nel 1959).
OROGRAFIA:  Il territorio degli  USA è caratterizzato da zone con caratteristiche orografiche differenti; a Est si snoda in prossimità della costa atlantica la catena dei Monti Appalachi; sono monti di antica origine non molto elevati. La catena non è parallela alla costa e verso Sud lascia perciò spazio ad una pianura costiera. Nella regione centrale si estendono vaste pianure, il cui paesaggio è caratterizzato dalle produzioni agricole che hanno modificato l’ambiente naturale: sono diffuse le monoculture che hanno dato origine alle cosiddette belt  come la "wheat belt" , cioè la “cintura” del grano, o la"corn belt", la cintura del granturco. Infine nella parte occidentale del territorio statunitense si estendono le Montagne Rocciose e, lungo le coste, la Catena costiera; tra le due catene montuose si estende un territorio variegato: per esempio, qui troviamo il Grand Canyon, modellato dal corso del fiume Colorado, oppure depressioni tettoniche tra le più profonde del globo come la Valle della Morte (Death Valley)  che tocca i -86 m, minimo assoluto del continente americano. La cima più alta si trova nel territorio dell’Alaska, ed è costituita dal Monte McKinley (6200 m circa).
In California si trova la Faglia di sant’Andrea, ossia una frattura nella crosta terrestre dovuta al fatto che la zolla Pacifica e quella Nordamericana scorrono una a fianco dell’altra; questo fenomeno spiega l’intensa attività sismica che caratterizza questa zona: San Francisco, per es.,  ha subito all’inizio del Novecento un rovinoso terremoto e attende, secondo calcoli statistici,  il Big One, il presunto terremoto di immense proporzioni (magnitudo oltre 10 della scala Ritcher) che farebbe spaccare completamente la Faglia di Sant'Andrea, provocando il distacco della California dal continente americano.
IDROGRAFIA:  Il bacino idrografico più ampio è quello del fiume Missouri.Mississipi  che sfocia nel Golfo del Messico. I fiumi che si gettano nell’Atlantico e nascono sugli Appalachi hanno corso più breve e sono caratterizzati spesso da profondi estuari alla foce che hanno offerto la possibilità di creare porti fluviali di grande importanza commerciale; tra questi fiumi ricordiamo il San Lorenzo. Altro fiume importante è il Colorado che sfocia nel Golfo di California. Tra i laghi ricordiamo la zona dei Grandi laghi al confine con il Canada; sono  cinque grandi bacini – Superiore, Michigan, Huron, Erie, Ontario – che occupano antiche conche glaciali e  formano un unico spazio lacustre, il massimo d'acqua dolce del mondo (248.500 km²), grazie ai loro collegamenti naturali o artificiali; i dislivelli sono di lieve entità, se si esclude quello che separa il lago Erie (175 m) dal lago Ontario (75 m), per gran parte rappresentato dalle famose cascate del Niagara. Altro lago da ricordare è il Grande Lago Salato, nello Utah, con la superficie di 4690 kmq.
CLIMA: Il territorio statunitense è così ampio che si individuano zone climatiche anche molto diverse. Se si eccettua l'Alaska, dominata da caratteristiche climatiche subpolari, gli USA hanno un clima essenzialmente temperato.  Possiamo individuare cinque zone: dalla costa atlantica alla fascia degli altipiani predominano i climi temperati, con estesi boschi di latifoglie e con le praterie un tempo regno  dei bisonti. A causa della corrente fredda del Labrador, le città atlantiche sono però più fredde di quelle europee; per esempio a New York,     che è alla stessa latitudine di Napoli, d'inverno c'è sempre la neve. Nella Florida e nella grande pianura costiera del Golfo, il clima è temperato caldo e il paesaggio varia dal tipo mediterraneo a quello subtropicale con grandi querce, magnolie e piantagioni di cotone. Nella Florida il difficile deflusso delle acque provoca l'allagamento delle foreste e la formazione di vaste aree paludose con un intrico impenetrabile di cipressi acquatici, mangrovie, liane, epifite. Nelle regioni interne la piovosità decresce perché la disposizione delle montagne blocca le masse d’aria umida. Il clima si fa sempre più arido tra le Montagne rocciose e la catena Costiera.Gran Bacino dove si forma una vasta area di deserti;  verso sud la temperatura si alza, toccando d'estate nella depressione della Valle della Morte persino i 50 ºC all'ombra, temperatura tra le più alte del globo. Sulle coste della California il clima torna ad essere temperato caldo, con foreste conifere, sequoie, vigne e agrumeti. La vastissima area centrale è esposta ai venti freddi che provengono da Nord e ai venti caldi che provengono da Sud. Sulla  regione  del Golfo del Messico si abbattono però frequentemente, con conseguenze spesso disastrose, gli hurricanes, che si formano in seguito allo scontro tra masse d'aria fredda continentali e masse d'aria calda tropicali (come l’uragano Katrina che devastò New  Orleans).
CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE
Nel 2008, i cittadini degli Stati Uniti erano circa 300 milioni. La densità di popolazione a livello nazionale è bassa: 32 abitanti per km2. Ma anchequi le differenze da stato a stato sono assai rilevanti.  Gli Stati Uniti sono da sempre un mosaico di popoli differenti perché sono stati la meta di continue ondate migratorie. La popolazione è formata da bianchi discendenti degli emigrati europei, ispanici  provenienti dall’America centrale e meridionale, neri discendenti degli africani deportati in America come schiavi e asiatici. La questione degli afro-americani. Le tappe della loro emancipazione sono indicate da alcune date fondamentali, tra cui il 1864, quando la schiavitù venne abolita dopo la vittoria del Nord di Abramo Lincoln nellaguerra civile, e il 1964 quando vennero sanciti uguali diritti civili tra bianchi e neri. La lotta per la parità passò attraverso la politica non violenta del reverendo battista Martin LutherKing (1929-1968), ma anche attraverso quelladel più radicale Malcom X (1925-1965), Ancora oggi, la condizione dei neri d’America(quasi quaranta milioni di persone) restaun problema drammaticamente irrisolto. Anchese un terzo circa degli afro-americani faormai parte della «classe media», i restantidue terzi vivono ancora nei ghetti urbani,spesso luoghi di violenza e di risse tra bande rivali. 
Gli Stati Uniti non hanno una religione di stato;la Costituzione garantisce a tutti il diritto alla libertà religiosa; protestantesimo e cattolicesimo sono i due maggiori orientamenti religiosi, ma numerosi sono anche ebrei e musulmani. La lingua ufficiale è l’ inglese , parlato dalla grande maggioranza della popolazione. Tuttavia circa 32 milioni di residenti parlano in famiglia una lingua diversa.

Ordinamento dello Stato

Gli Stati Uniti nacquero nel 1776 quando 13 colonie inglesi d’America si resero indipendenti dalla Gran Bretagna dandosi una costituzione democratica di tipo federale .
·          Il potere esecutivo federale è affidato ad un presidente eletto dai delegati dei cittadini per quattro anni; il presidente sceglie e nomina i membri del Governo (Repubblica presidenziale);
·          Il potere legislativo spetta al parlamento (il Congresso Nazionale );
·          Ognuno dei 50 stati che formano l’unione, elegge un Governatore e un proprio Congresso, e gode di autonomia per le questioni interne, ad esempio scuole, giustizia, assistenza, , ma deve seguire le leggi federali emanate dal Congresso Nazionale. I singoli stati non possono avere relazioni con l’estero, firmare trattati, stringere alleanze o stabilire tariffe. Non posso neppure coniare valute.
·          La Corte Suprema, composta di giudici nominati dal Presidente, decide sulle vertenze dei cittadini e degli Stati contro l’unione.
 Il sistema politico si basa sull’alternanza al potere di due partiti, il partito Repubblicano e il partito Democratico.

CITTA’: Washington - La capitale federale degli Stati Uniti, è compresa nel Distretto Federale della Columbia. Ha la pianta a scacchiera, ma dai due edifici principali, la Casa Bianca (sede del presidente – nella foto) e il Campidoglio (Sede del congresso), partono grandi viali diagonali. È un importante centro amministrativo, fra i più importanti edifici primeggia il Pentagono , il ministero della Difesa, ma non ha grattacieli perchè nessuna costruzione deve superare l’altezza del Campidoglio. 
New York - Oltre ad essere la città più importante degli U.S.A. ne è anche il simbolo: primo centro della finanza mondiale con la borsa di Wall Street e con le direzioni delle maggiori società multinazionali. È anche sede dell’ ONU con il celebre Palazzo di vetro. Sorge sulla costa atlantica sull’estuario del fiume Hudson e sull’isola di Manhattan che ospita la maggiore concentrazione di grattacieli del mondo e il maggior numero di centri direzionali. È uno dei porti, degli scali aerei e dei nodi ferroviari più importanti del mondo. Gli americani la chiamano “ Big Apple ”, Grande Mela. Si divide in cinque quartieri: Manhattan, Bronx, Brooklyn, Queens e Richmond . Conta 8.000.000 di cittadini ma con le città vicine forma una conurbazione di 17 milioni di persone. La composizione della popolazione è cosmopolita. Ha anche attrattive turistiche e culturali: Università come la celebre Columbia University , teatri, grandi musei. Nel porto la Statua della Libertà è diventata simbolo della città e della nazione. Il grattacielo è l’elemento dominante del paesaggio. L’ 11 settembre 2001 due aerei, dirottati e pilotati da terroristi Kamikaze si sono schiantati contro le due Torri Gemelle di Manhattan. 
Atlanta - Sede della Coca Cola (altro simbolo dell’America) e della famosa catena televisiva della CNN .
 Dallas, San Antonio, Houston - Tutte città del Texas. Rispettivamente: capitale del cotone, contiene i resto dello storico Forte Alamo , grande porto che ha a poca distanza il centro Spaziale della NASA .

Las Vegas - È una città particolare, in pieno deserto, dedicata quasi completamente al gioco d’azzardo e al turismo.
Los Angeles - È il secondo agglomerato urbano degli U.S.A. Anche questa sulla costa del Pacifico si sviluppò nella seconda metà dell’ottocento, grazie alla ferrovia intercontinentale e alla scoperta dell’oro. Vi nacque l’industria del cinema ( Hollywood ) e vi si è sviluppata l’industria aeronautica. 
Seattle - Si trova nell’angolo nord-occidentale degli Stati Uniti. Giace su una baia fra tre laghi freddissimi. È una metropoli di un milione di persone. Qui hanno sede la grande compagnia aerospaziale Boeing (aereo nella foto) e il colosso dell’elettronica Microsoft.
ECONOMIA.  Gli Usa sono una super potenza anche in campo economico; l’economia mondiale dipende da questo paese, infatti la recessione che ultimamente colpisce gli Usa hanno avuto ripercussioni in tutto il globo. 
AGRICOLTURA:  Solo il 21% del territorio è destinato ad uso agricolo, e su di esso lavora meno del 3% della popolazione attiva, eppure l’agricoltura statunitense è la più ricca e la più sviluppata del mondo per quantità e qualità della produzione. Ha il primato mondiale per la soia e per i cereali. La prosperità dipende da molti fattori:
·          Le aziende che essendo di grandi dimensioni possono investire grossi capitali;
·          L’abbondante meccanizzazione;
·          L’impiego di sementi selezionate (anche OGM) adatte ai diversi climi, l’uso di concimi, di diserbanti, di ogni altro ritrovato scientifico e tecnico;
·          La diffusione dei sistemi di irrigazione che arrivano ovunque;
Il paesaggio agrario è contrassegnato da fasce (Belts) dalla coltivazione prevalente. La regione del mais (Corn Belt) occupa le regioni centrali e favorisce l’allevamento di suini. Più a nord-ovest e a sud si trova la regione del frumento (Wheat Belt); nel sud-est quella del cotone (Cotton Belt) alla quale si affiancano le colture della soia, delle arance, del tabacco e poi la frutta tropicale, la canna da zucchero, il riso. Nelle terre verso il Pacifico invece si possono trovare le coltivazioni di patate e quelle delle barbabietole da zucchero. Nella regione Californiana si sono diffuse le colture mediterranee,. Diverse aree sono destinate a pascolo brado. Gli U.S.A. hanno 100 milioni di capi bovini e 55 milioni di suini.
Risorse minerarie: Gli U.S.A. estraggono sul proprio territorio 400 milioni di tonnellate di petrolio annui. Sono secondi al mondo per la produzione di carbon fossile e di gas naturale, e primi per l’ energia nucleare. Tuttavia questa enorme produzione non riesce a coprire tutto il fabbisogno energetico e devono importare tantissimo petrolio. Il ferro, il rame, il piombo, la bauxite, l’argento, il cadmio, l’alluminio, il magnesio, il molibdeno e l’oro sono tutte risorse minerarie che sono estratte in grandi quantità.
 Industrie  Le industrie meccaniche e chimiche, molto importanti in passato, incontrano oggi qualche difficoltà per la concorrenza con il Giappone e di nuovi paesi industrializzati. Ma gli americani hanno reagito investendo grandi capitali e sviluppando industrie nei settori più moderni: elettronica e informatica, aeronautica e astronautica. Le industrie automobilistiche sono concentrate nella zona dei Grandi Laghi ma anche queste sono messe in crisi dalla produzione giapponese. Le industrie alimentari sono diffuse nella Pianura centrale. Molto importanti sono le industrie dello spettacolo (Film, TV, dischi…). Gli U.S.A. per motivi economici e politici hanno sviluppato una potente industria degli armamenti e sono stati molto attivi nel commercio delle armi.  Le dimensioni di molte imprese industriali e commerciali sono gigantesche, con interessi e diramazioni in vari paesi (multinazionali) e con bilanci più grandi di quelli di parecchie nazioni.
Settore terziario:  E’ il settore più sviluppato con banche, servizi, turismo; la rete delle comunicazioni è molto efficiente e molto sviluppato è il trasporto aereo.

TAPPE STORICHE

  • Rivoluzione americana (1776)
  • Guerra di Secessione
  • II Rivoluzione industriale
  • I Guerra mondiale
  • Crisi del 1929
  • II Guerra Mondiale
  • Guerra fredda
  • Guerra in Vietnam
  • Diritti civili dei neri
  • Il ‘68
  • Nuovo ordine mondiale
  • Attacco alle torri gemelle
  • Guerre in Iraq e Afghanistan

 

Fonti: http://www.allusa.it/stati_uniti/geografia_stati_uniti/geografia_stati_uniti.htm
http://www.statiuniti.cc/storia-cultura-tradizioni/storia-degli-stati-uniti/
http://www.marcosroom.it/Didatticando/Tesina/materie/Gli%20Stati%20Uniti.htm
http://online.scuola.zanichelli.it/sofrigeografia-files/Zanichelli_Sofri_Stati_Uniti.pdf

 

 

 

Fonte: https://spagni.files.wordpress.com/2012/04/usa.doc

Sito web da visitare: https://spagni.files.wordpress.com

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

Il testo è di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente i loro testi per finalità illustrative e didattiche. Se siete gli autori del testo e siete interessati a richiedere la rimozione del testo o l'inserimento di altre informazioni inviateci un e-mail dopo le opportune verifiche soddisferemo la vostra richiesta nel più breve tempo possibile.

 

America Stati Uniti storia e geografia

 

 

I riassunti , gli appunti i testi contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente con finalità illustrative didattiche, scientifiche, a carattere sociale, civile e culturale a tutti i possibili interessati secondo il concetto del fair use e con l' obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e dell' art. 70 della legge 633/1941 sul diritto d'autore

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

America Stati Uniti storia e geografia

 

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano!" Isaac Newton. Essendo impossibile tenere a mente l'enorme quantità di informazioni, l'importante è sapere dove ritrovare l'informazione quando questa serve. U. Eco

www.riassuntini.com dove ritrovare l'informazione quando questa serve

 

Argomenti

Termini d' uso, cookies e privacy

Contatti

Cerca nel sito

 

 

America Stati Uniti storia e geografia