Glossario ICF per Servizi per disabili

Glossario ICF per Servizi per disabili

 

 

Glossario ICF per Servizi per disabili

Glossario ICF per Servizi per disabili adulti e minori
(dimensione educativo assistenziale)

La presente Check List per la valutazione funzionale delle persone con disabilità è la “contestualizzazione ragionata” della Check Lst  ICF (OMS 2003), sulla base delle seguenti scelte:

  1. Pur confermando l’approccio multiprofessionale alla valutazione funzionale, si è scelto di limitare alla presente CL all’uso da parte delle figure educative ed assistenziali proprie dei servizi (diurni e residenziali) per disabili. Essa trova pertanto il proprio completamento nelle equivalenti CL specifiche per la dimensione clinica e per la dimensione sociale;
  2. Per alcune dimensioni di dettaglio sono state selezionate voci proprie della versione ICF-CY (OMS, 2007), perchè maggiormente adeguate alla descrizione del funzionamento del disabile grave, anche adulto;
  3. Per tutte le dimensioni riportate da una o più CL per Educatori/OSS è indicata l’area di riferimento;
  4. Per alcune funzioni sono riportate anche denominazioni e definizioni di aspetti dettaglio della funzione (non direttamente riportati nelle CL), in quanto utili ad affinare l’osservazione e a dettagliare meglio le note.

 

Funzioni mentali

Qualificatore
Il qualificatore di codifica delle “Funzioni mentali” indica l’estensione o la gravità della menomazione (intendendo come menomazioni i problemi nella funzione corporea, intesi come deviazione o perdita significative della funzione stessa)
0 - NESSUNA menomazione                    (0-4 %)
1 - LIEVE menomazione                          (5-25 %)
2 - MEDIA menomazione                         (26-49 %)
3 - GRAVE menomazione                        (50-95 %)
4 - COMPLETA menomazione  (96-100 %)
8 – NON SPECIFICATO
9 – NON APPLICABILE

 

B114 - Funzioni dell’orientamento  (Area Cognitiva A)
Capacità di accertarsi e di conoscere la propria relazione con l’oggetto, con sè stessi, con gli altri, con il tempo e con il proprio ambiente.

B1140 – Orientamento rispetto al tempo
Consapevolezza di oggi, domani, ieri, della data, del mese e dell’anno.

B1141 – Orientamento rispetto al luogo (Area Cognitiva A)
Consapevolezza di dove ci si trova, ovvero in quale città, Stato ed immediati dintorni.

B11420 – Orientamento rispetto a sè (Area Cognitiva A)
Consapevolezza della propria identità

B11421 – Orientamento rispetto agli altri (Area Cognitiva A)
Consapevolezza dell’identità degli altri individui circostanti

B125 - Funzioni e attitudini intrapersonali
Disposizione ad agire o a reagire in un modo particolare, che caratterizza lo stile comportamentale personale di un individuo distinto dagli altri. Questi stili comportamentali e di risposta sono di natura evolutiva e possono essere fondamentali per i successivi profili del temperamento e della personalità.

B1250 – Adattabilità (Area Cognitiva A)
Disposizione ad agire o a reagire a nuovi oggetti o esperienze in modo accettante anzichè oppositivo.

B1251 – Responsività (Area Cognitiva A)
Disposizione a reagire in modo positivo anzichè negativo a una richiesta effettiva o percepita.

B1253 – Prevedibilità (Area Cognitiva A)
Disposizione ad agire o a reagire in modo prevedibile e stabile anzichè in modo incostante o imprevedibile.

B1254 – Perseveranza (Area Cognitiva A)
Disposizione ad agire con impegno adeguatamente sostenuto anzichè limitato.

B1255 – Propositività (Area Cognitiva A)
Disposizione ad agire in modo intraprendente, avvicinandosi alle persone o alle cose anzichè allontanandosi o ritirandosi.

 

B130 - Funzioni dell’energia e delle pulsioni (Area Cognitiva A)
Funzioni mentali generali dei meccanismi fisiologici e psicologici che spingono l’individuo a muoversi in modo persistente verso il soddisfacimento di bisogni specifici ed il conseguimento di obiettivi generali.

B1300 – Livello di energia (Area Cognitiva A)
Funzione mentale che produce vigore e capacità di resistenza.

B1301 – Motivazione (Area Cognitiva A)
L’incentivo ad agire; la pulsione conscia od inconscia verso l’azione.

B1302 – Appetito (Area Cognitiva A)
La naturale brama o desiderio, specialmente quello naturale e ricorrente di cibo e bevande.

B1303 – Craving (Area Cognitiva A)
L’impulso incontrollabile ad assumere sostanze comprese quelle di cui si può fare abuso.

B1304 – Controllo degli impulsi (Area Cognitiva A)
Funzioni mentali che regolano e si oppongono a impulsi ad agire intensi ed improvvisi.

B134 - Funzioni del sonno
Funzioni mentali generali del disimpegno fisico e mentale – periodico, reversibile e selettivo – dal proprio ambiente circostante, accompagnato da caratteristici cambiamenti fisiologici.

B140 - Funzioni dell'attenzione (Area Cognitiva B)
Funzione mentali specifiche della focalizzazione su di uno stimolo esterno o su di un’esperienza interiore per il periodo di tempo necessario.

B1400 - Mantenimento dell'attenzione
Capacità di concentrazione per il periodo di tempo necessario.

B1401 - Spostamento dell'attenzione
Capacità di rifocalizzare la concentrazione da uno stimolo all’altro.

B144 – Funzioni della memoria  (Area Cognitiva B)
Funzioni mentali specifiche del registrare, immagazzinare e rievocare informazioni quando necessario.

B147 – Funzioni psicomotorie
Funzioni mentali specifiche di controllo su eventi sia motori che psicologici a livello del corpo.

B152 - Funzioni emozionali  (Area Cognitiva A)
Funzioni mentali specifiche correlate alle componenti emozionali ed affettive dei processi della mente.

B156 - Funzioni percettive
Funzioni mentali specifiche del riconoscere e interpretare stimoli sensoriali.

B1560 – Percezione uditiva (Area della percezione)
Capacità di distinguere suoni, toni, gradi d’intensità e altri stimoli acustici.

B1561 – Percezione visiva (Area della percezione)
Capacità di distinguere forma, dimensione, colore e altri stimoli oculari.

B1562 – Percezione olfattiva (Area della percezione)
Capacità di distinguere differenze di odori.

B1563 – Percezione gustativa (Area della percezione)
Capacità di distinguere differenze di sapore, come stimoli dolci, acidi, salati, e amari attraverso la lingua.

B1564 – Percezione tattile (Area della percezione)
Capacità di distinguere differenze di struttura, come stimoli ruvidi o lisci, attraverso il tocco.

B1565 - Percezione visuospaziale
Capacità di distinguere con la vista la posizione relativa di oggetti nell’ambiente o in relazione a sè stessi.                                                                                                                                                

B164 - Funzioni cognitive di livello superiore
Funzioni mentali specifiche che includono comportamenti complessi diretti allo scopo, come la capacità di prendere una decisione, il pensiero astratto, la pianificazione e la realizzazione di progetti, la flessibilità mentale e la capacità di decidere i comportamenti appropriati alle circostanze.

B1640 – Astrazione (Area Cognitiva B)
Capacità di creare idee, qualità o caratteristiche generali a partire da, e distinte da, realtà concrete, oggetti specifici o casi effettivi.

B1641 – Organizzazione e pianificazione (Area Cognitiva B)
Capacità di coordinare le parti in un tutto unico e sistematizzarle; la funzione mentale implicata nello sviluppare un modo di procedere o di agire.

B1642 – Gestione del tempo (Area Cognitiva B)
Capacità di ordinare gli eventi in una sequenza cronologica, assegnando una certa quantità di tempo a eventi e attività.

B1643 – Flessibilità cognitiva (Area Cognitiva B)
Capacità di  cambiare strategie, o variare inclinazioni mentali, come nella soluzione di problemi.

B1645 – Giudizio (Area Cognitiva B)
Capacità di discriminare e valutare diverse opzioni, come di formarsi un’opinione.

B1646 – Soluzione di problemi (Area Cognitiva B)
Capacità di identificare, analizzare e integrare in una soluzione delle informazioni incongruenti  o in conflitto.

B1801 - Immagine corporea
Possesso della rappresentazione e della consapevolezza del proprio corpo.

 


Attività e Partecipazione

Definizioni
Attività - l’esecuzione di un compito o di una attività da parte di un individuo
Partecipazione - il coinvolgimento di un individuo in una situazione di vita

Qualificatori
I qualificatori di codifica degli items relativi a “Attività e Partecipazione” indicano Performance e Capacità:
Performance: “ciò che un individuo fa nel suo ambiente attuale.” (v. ICF, pag. 181)
Abbiamo deciso di fare griglie di valutazione di dati specifici per diversi ambienti di vita (compilate di volta in volta dal soggetto più competente). La “ nostra” griglia sarà quindi chiaramente riferita al funzionamento abituale dell’individuo nell’ambiente “Centro/Servizio educativo” reale. E’ quindi importante che, per singoli items (o gruppi) siano indicati gli aspetti contestuali (strutturali, logistici,organizzativi, professionali, culturali, relazionali, ecc.) che fungono, nella realtà del Centro/Servizio, da facilitatore o barriera.
Capacità: l’abilità dell’individuo di eseguire un compito o un’azione, il più alto livello di funzionamento che una persona può raggiungere in un dato ambito in uno specifico momento e in un ambiente “standard” (v. ICF, pag.181). Il concetto di “ambiente standard” fa riferimento al concetto di “autonomia, ossia la capacità come il livello di abilità che l’individuo, spontaneamente o a seguito di formazione, riesce ad esprimere senza ausili o assistenza personale l’abilità dell’individuo di eseguire un compito o un’azione, il più alto livello di funzionamento che una persona può raggiungere in un dato ambito in uno specifico momento.

La Performance e la Capacità individuali sono valutate in termini di difficoltà:
0 - NESSUNA difficoltà             (0 - 4%)
1 - LIEVE difficoltà                  (5 – 25%)
2 - MEDIA difficoltà                 (26 – 49%)
3 - GRAVE difficoltà               (50 – 95
4 - COMPLETA difficoltà        (96 – 100%)
8 – Non specificato
9 – Non applicabile

Esperienze sensoriali intenzionali  (Area degli apprendimenti)

D110 – Guardare (Area degli apprendimenti)
Utilizzare il senso della vista intenzionalmente per sperimentare stimoli visivi, come seguire visivamente un oggetto, guardare delle persone, osservare un evento sportivo, una persona o dei bambini che giocano.

D115 – Ascoltare (Area degli apprendimenti)
Utilizzare il senso dell’udito intenzionalmente per sperimentare stimoli uditivi, come ascoltare la voce umana, la radio, della musica, una lezione o una storia raccontata.

D120 - Altre percezioni sensoriali intenzionali

Utilizzare gli organi di senso internazionalmente per sperimentare stimoli, come toccare e sentire al tatto dei tessuti, sentire il sapore dei dolci o odorare dei fiori.

D1201 – Toccare (Area degli apprendimenti)
Esplorare degli oggetti utilizzando le mani, le dita o altri arti o parti del corpo

Apprendimento di base

D130 – Copiare (Area degli apprendimenti)
Imitare o mimare come una componente basilare nell’apprendere, come ripetere un’espressione facciale, copiare un testo, un suono o le lettere dell’alfabeto.
D135 –Ripetere (Area degli apprendimenti)
Ripetere una sequenza di eventi o simboli come una componente basilare dell’apprendere, come contare per decine o esercitarsi nella recitazione di una poesia o di una filastrocca con i gesti.

D131 - Imparare attraverso le azioni con gli oggetti (Area degli apprendimenti)

Imparare attraverso semplici azioni su un singolo oggetto, due o più oggetti, il gioco simbolico e di finzione, come battere un oggetto, costruire con dei cubi e giocare con bambole o automobiline.

D133 -  Acquisire il linguaggio (Area degli apprendimenti)

Sviluppare la competenza di rappresentare persone, oggetti, cose, eventi e sentimenti mediante parole, simboli, locuzioni  e frasi.

D137 - Acquisire concetti  (Area degli apprendimenti)

Sviluppare la competenza di comprendere  e usare concetti basilari e complessi che riguardano le caratteristiche di cose, persone o eventi.

D140 – Imparare a leggere  (Area degli apprendimenti)

Sviluppare la capacità di leggere del materiale scritto (incluso il Braille e altri simboli) fluentemente e con accuratezza, come riconoscere caratteri e alfabeti, pronunciare le parole correttamente e comprendere parole e frasi.

D145 – Imparare a scrivere  (Area degli apprendimenti)

Sviluppare la competenza di produrre simboli che rappresentano suoni, parole o frasi in modo da comunicare un significato (inclusa la scrittura Braille e altri simboli).

D150 – Imparare a calcolare  (Area degli apprendimenti)

Sviluppare la capacità di usare i numeri ed eseguire operazioni matematiche (semplici).
.
D166 – Leggere (Area degli apprendimenti)
Attività di performance coinvolte nella comprensione e nell’interpretazione del linguaggio scritto (ad es. libri, istruzioni o giornali in testo o in Braille), con lo scopo di acquisire conoscenze generali o informazioni specifiche.
D170 – Scrivere (Area degli apprendimenti)
Utilizzare o produrre simboli o linguaggio per comunicare informazioni, come produrre una documentazione scritta di eventi o idee o scrivere una lettera.
D172 – Calcolare (Area degli apprendimenti)
Compiere dei calcoli applicando principi matematici per risolvere dei problemi descritti verbalmente e presentare od esporre i risultati, come calcolare la somma di tre numeri o trovare il risultato della divisione di un numero per un altro.

D175 – Risoluzione di problemi (Area degli apprendimenti)
Trovare soluzioni a problemi o situazioni identificando ed analizzando le questioni, sviluppando opzioni e soluzioni, valutandone i potenziali effetti e mettendo in atto la soluzione prescelta, come nel risolvere una disputa tra due persone.

D177 – Prendere decisioni (Area degli apprendimenti)
Effettuare una scelta tra più opzioni, metterla in atto e valutarne le conseguenze, come scegliere e acquistare un prodotto specifico o decidere di intraprendere un compito tra vari altri che devono essere svolti.

D210 – Intraprendere un compito singolo (Area delle competenze)
Compiere delle azioni semplici o complesse e coordinate, correlate alle componenti fisiche e mentali di un compito singolo, come iniziare un compito, organizzare il tempo, lo spazio ed i materiali necessari, stabilirne i tempi di esecuzione ed eseguire, completare e sostenere un compito.
D220 – Intraprendere compiti articolati (Area delle competenze)
Compiere delle azioni semplici o complesse e coordinate, come componenti di compiti articolati, integrati e complessi in sequenza o simultaneamente.

D2102 –Intraprendere un compito autonomamente (Area delle competenze)
Predisporre, dare inizio e stabilire il tempo e lo spazio richiesti per un compito semplice o complesso; gestire ed eseguire un compito da soli e senza l’assistenza di altri, come nel gioco solitario, ad es. che comporta l’uso di piccoli oggetti, apparecchiare un tavolo o fare delle costruzione con dei cubi.
D2103 – Intraprendere un compito in gruppo (Area delle competenze)
Predisporre, dare inizio e stabilire il tempo e lo spazio richiesti per un compito semplice o complesso; gestire ed eseguire un compito insieme a persone coinvolte in alcune o in tutte le fasi del compito, come giocare a nascondino, a carte  o a giochi da tavolo con regole precise oppure suonare degli strumenti insieme.

D2104/2105 – Completare un compito (Area delle competenze)
Completare un compito semplice (es: costruire una torre, infilare una scarpa) o complesso, con varie componenti che possono essere eseguite in sequenza o simultaneamente (es: preparare uno spazio per il gioco, utilizzare vari giocatoli in un gioco di finzione).

D230 – Eseguire la routine quotidiana  (Area delle competenze)
Compiere delle azioni semplici o complesse e coordinate per pianificare, gestire e completare le attività richieste dai procedimenti o dalle incombenze quotidiane, come organizzare il proprio tempo e pianificare le diverse attività nel corso della giornata.

D240 – Gestire la tensione e altre richieste di tipo psicologico (Area delle competenze)
Eseguire azioni semplici o complesse e coordinate per gestire e controllare le richieste di tipo psicologico necessarie per eseguire compiti che comportano significative responsabilità, stress, distrazioni e crisi.

D2400 – Gestire le responsabilità
Eseguire azioni semplici o complesse e coordinate per gestire le incombenze dell'esecuzione di un compito e per valutare cosa queste richiedono.

D2401 – Gestire lo stress
Eseguire azioni semplici o complesse e coordinate per far fronte alla pressione, alle emergenze e allo stress associati all'esecuzione di un compito, come aspettare il proprio turno, parlare in pubblico, cercare con metodo degli oggetti perduti e tenere d’occhio il tempo che passa.

D2402 – Gestire le crisi
Eseguire azioni semplici o complesse e coordinate per affrontare i punti di svolta decisivi di una situazione o i periodi di grave pericolo o difficoltà, come decidere al momento adatto quando chiedere aiuto e chiedere aiuto alla persona giusta.

D250 -  Controllare il proprio comportamento (Area delle competenze)
Eseguire azioni semplici o complesse e coordinate in modo coerente in risposta a situazioni, persone o esperienze nuove, ad es. fare silenzio in biblioteca.

D2500 – Accettare la novità
Gestire il comportamento e l’espressione delle emozioni rispondendo in modo appropriato agli oggetti o alle situazioni nuove.

D2501 – Rispondere alle richieste
Gestire  il comportamento e l’espressione delle emozioni in modo appropriato in risposta ad aspettative o richieste reali o percepite.

D2502 – Relazionarsi alle persone o alle situazioni
Gestire il comportamento e l’espressione delle emozioni seguendo un modello appropriato di inizio delle interazioni con le persone o in situazioni varie.

D2503 – Agire in modo prevedibile
Gestire il comportamento e l’espressione delle emozioni seguendo un modello di azione costante in risposta alle richieste o alle aspettative.

D2504 – Adattare il livello di attività
Gestire il comportamento e l’espressione delle emozioni con un modello e un livello di energia appropriati alle richieste o alle aspettative

 

D310 – Comunicare con/ricevere messaggi verbali  (Area linguistico comunicativa)
Comprendere i significati letterali ed impliciti dei messaggi nel linguaggio parlato, come comprendere che un'affermazione sostiene un fatto o è un espressione idiomatica, come rispondere ai messaggi verbali e comprenderli.

D315/320 – Comunicare con/ricevere messaggi non verbali o nel linguaggio dei segni (Area linguistico comunicativa)
Comprendere i significati letterali ed impliciti di messaggi comunicati tramite gesti, simboli e disegni, come capire che un bambino è stanco quando si stropiccia gli occhi o che il suono di una sirena significa che è in atto un incendio. Ricevere e comprende i messaggi del linguaggio dei segni con significato letterale e implicito.

D330 – Parlare (Area linguistico comunicativa)
Produrre parole, frasi e brani più lunghi all'interno di messaggi verbali con significato letterale e implicito come esporre un fatto o raccontare una storia attraverso il linguaggio verbale.

D335/340 – Produrre messaggi non verbali o nel linguaggio dei segni (Area linguistico comunicativa)
Usare segni, simboli e disegni per comunicare significati, come scuotere la testa per indicare disaccordo o disegnare un'immagine od un grafico per comunicare un fatto o un'idea complessa. Comunicare un significato letterale ed implicito nel linguaggio dei segni.

D3600 – Uso strumenti di  comunicazione (Area linguistico comunicativa)
Usare telefoni e altri apparecchi, come un fax o un computer (posta elettronica), quali mezzi di comunicazione.

D410 – Cambiare la posizione corporea di base (Area motoria)
Assumere e abbandonare una posizione corporea e muoversi da una collocazione all’altra, come girarsi da un lato all’altro, sedersi, alzarsi in piedi, alzarsi da una sedia per sdraiarsi sul letto, e assumere/abbandonare una posizione inginocchiata o accovacciata.
D415 Mantenere una posizione corporea (Area motoria)
Rimanere nella stessa posizione corporea come richiesto, come rimanere seduti o in piedi per lavoro o a scuola.

D445 –  Uso della mano e del braccio (Area motoria)
Compiere le azioni coordinate necessarie per muovere o manipolare oggetti usando mani e braccia, come nel girare le maniglie della porta o nel tirare o afferrare un oggetto.

D450 –  Camminare (Area motoria)
Muoversi lungo una superficie a piedi, passo dopo passo, in modo che almeno un piede sia sempre appoggiato al suolo, come nel passeggiare, gironzolare, camminare avanti, a ritroso o lateralmente.

D465 - Spostarsi usando apparecchiature/ausili (Area motoria)
Spostare tutto il corpo da un posto ad un altro, su qualsiasi superficie o spazio utilizzando apparecchiature specifiche realizzate per facilitare lo spostamento o creare altri modi per spostarsi, come con i pattini, con gli sci, con l'attrezzatura per le immersioni o muoversi per la strada o in casa usando una sedia a rotelle o un deambulatore.

D470 –  Usare un mezzo di trasporto (Area motoria)
Usare un mezzo di trasporto per spostarsi in qualità di passeggero, come essere trasportati su di un'automobile o su un autobus.

D475 – Guidare  (Area motoria)
Essere ai comandi di un veicolo o di una bicicletta e viaggiare secondo i propri comandi.

D510 – Lavarsi  (Area autonomia personale)
Lavare e asciugare il proprio corpo o parte di esso, utilizzando acqua e materiali o metodi di pulizia e asciugatura adeguati, come farsi il bagno, fare la doccia, lavarsi le mani e i piedi, la faccia e i capelli e asciugarsi con un asciugamano.

D530 – Bisogni corporali  (Area autonomia personale)
Manifestare il bisogno di, pianificare ed espletare l'eliminazione di prodotti organici (mestruazioni, minzione e defecazione) e poi pulirsi.

D540 – Vestirsi (Area autonomia personale)
Eseguire le azioni coordinate ed i compiti del mettersi e togliersi gli indumenti e calzature in sequenza e in accordo con le condizioni climatiche e sociali, come nell'indossare, sistemarsi e togliersi camicie, camicette, pantaloni, biancheria intima, sandali e ciabatte.

D550 – Mangiare (Area autonomia personale)
Manifestare il bisogno di mangiare ed eseguire i compiti e le azioni coordinate di mangiare il cibo che è stato servito, portarlo alla bocca e consumarlo in modi culturalmente accettabili, tagliare o spezzare in cibo, aprire bottiglie e lattine, usare posate, consumare i pasti, banchettare.
D560 – Bere (Area autonomia personale)
Manifestare il bisogno di bere prendere una bevanda, portarla alla bocca e consumarla in modi culturalmente accettabili.

D570 – Prendersi cura della propria salute (Area autonomia personale)
Garantirsi o indicare i propri bisogni relativi al comfort fisico, alla salute e al benessere fisico e mentale, come nel seguire  una dieta bilanciata e un adeguato livello di attività fisica, mantenersi caldi o freschi, evitare danni alla salute, evitare comportamenti a rischio, anche sessuali, sottoporsi a vaccinazioni e regolari controlli medici.

D620 – Procurarsi beni e servizi (Area autonomia personale)
Scegliere, procurarsi e trasportare tutti i beni ed i servizi necessari per la vita quotidiana, come scegliere, procurarsi, trasportare e riporre cibo, bevande, vestiario, materiali per la pulizia, articoli per la casa, utensili; procurarsi altre comodità e cose utili per la casa.

D6300 – Preparare pasti semplici (Area autonomia personale)
Pianificare, organizzare, cucinare e servire pasti composti da un numero limitato di ingredienti che richiedono semplici modalità di preparazione e servizio.

D640 – Fare i lavori di casa (Area autonomia personale)
Gestire un contesto familiare pulendo la casa, lavando i vestiti, utilizzando elettrodomestici, riponendo i cibi ed eliminando l'immondizia, come nello spazzare, lavare i ripiani, le pareti e altre superfici.

D710 - Interazioni interpersonali semplici (Area affettivo relazionale)
Interagire con le persone in un modo contestualmente e socialmente adeguato, come nel mostrare considerazione e stima quando appropriato, o rispondere ai sentimenti degli altri.

D7100 – Rispetto e cordialità nelle relazioni (Area affettivo relazionale)
Mostrare e rispondere a cure, simpatia, considerazione e stima, in modo contestualmente e socialmente adeguato.

D7102 – Tolleranza nelle relazioni (Area affettivo relazionale)
Mostrare e rispondere a comprensione e accettazione del comportamento, in modo contestualmente e socialmente adeguato.

D7105 – Contatto fisico nelle relazioni (Area affettivo relazionale)
Usare e rispondere al contatto fisico con gli altri, in un modo contestualmente e socialmente adeguato.

D7106 – Differenziazione delle persone familiari e non (Area affettivo relazionale)
Manifestare risposte differenti alle persone, come nel riconoscere le persone familiari e nel distinguerle dagli estranei.

D720 - Interazioni interpersonali complesse (Area affettivo relazionale)
Mantenere e gestire le interazioni con gli altri, in un modo contestualmente e socialmente adeguato, come nel regolare le emozioni e gli impulsi, controllare l'aggressione verbale e fisica, agire in maniera indipendente nelle interazioni sociali e agire secondo i ruoli e le convenzioni sociali.

D7203 – Interagire secondo le regole sociali (Area affettivo relazionale)
Agire in maniera indipendente nelle interazioni sociali e aderire alle convenzioni sociali che governano il proprio ruolo, la propria posizione e o altro status sociale nelle interazioni con gli altri

D730 - Entrare in relazione con estranei  (Area affettivo relazionale)
Avere contatti e legami temporanei con estranei per scopi specifici, come quando si chiede un'indicazione o si effettua un acquisto.

D740 – Gestire relazioni sociali formali  (Area autonomia sociale)
Creare e mantenere delle relazioni specifiche in contesti formali, come con insegnanti, datori di lavoro, professionisti o fornitori di servizi.

D750 – Gestire relazioni sociali informali (con amici o compagni)  (Area autonomia sociale)
Entrare in relazione con altri, come nelle relazioni casuali con persone che vivono nella stessa comunità o residenza, o con colleghi di lavoro, compagni di gioco o persone dello stesso ambiente.

D760 - Relazioni familiari  (Area affettivo relazionale)
Creazione e mantenimento di relazioni di parentela, come con i membri della famiglia ristretta, della famiglia allargata, della famiglia affidataria ed adottiva e nelle relazioni tra patrigno o matrigna e figliastri, nelle parentele più lontane come secondi cugini, o tutori legali.

D7601 - Relazioni figlio – genitore
Creare e mantenere una relazione con il proprio genitore, come un bambino piccolo che obbedisce ai suoi genitori o un figlio adulto che si prende cura dei suoi genitori anziani.

D7602 – Relazioni tra fratelli
Creare e mantenere una relazione fraterna con una persona che ha in comune uno od entrambi i genitori per nascita, adozione o matrimonio.

D7603 – Relazioni nella famiglia allargata
Creare e mantenere una relazione famigliare con i membri della propria famiglia allargata, come con i cugini, le zie, gli zii e i nonni.

D860 - Transazioni economiche semplici (Area autonomia sociale)
Impegnarsi in ogni forma di transazione economica semplice, come usare denaro per comperare del cibo o usare il baratto, scambiarsi beni o servizi, o risparmiare danaro.

D910 - Vita nella comunità (Area autonomia sociale)
Impegnarsi in tutti gli aspetti della vita sociale della comunità adeguati all’età.

D920 - Ricreazione e tempo libero (Area autonomia sociale)
Impegnarsi in qualsiasi forma di gioco o di attività ricreativa e legata al tempo libero, come giochi e sport informali od organizzati, programmi per migliorare la forma fisica, rilassamento, divertimento o svago.

D9200 – Gioco (Area autonomia sociale)
Impegnarsi in giochi con regole o in giochi non strutturati o non organizzati e ricreazione spontanea, come giocare a scacchi o a carte, o i giochi dei bambini.

D9201 – Sport (Area autonomia sociale)
Impegnarsi in giochi competitivi ed informali od organizzati formalmente o in eventi sportivi, da soli o in gruppo come la ginnastica od il calcio.

D9202 – Arte e cultura (Area autonomia sociale)
Impegnarsi o apprezzare le belle arti o eventi culturali, come andare a teatro, al cinema, al museo, o leggere per piacere personale o suonare uno strumento musicale.

D9204 – Hobby (Area autonomia sociale)
Impegnarsi in passatempi.

D9205 – Socializzazione
Impegnarsi in riunioni informali o casuali con gli altri, quali far visita ad amici e parenti o incontrarsi in modo informale in luoghi pubblici.

 

 

Fattori personali

Definizione
Fattori personali - sono fattori “contestuali” legati all’individuo, quali l’età, il sesso, la classe sociale, le esperienze di vita individuali, gli stili comportamentali e di vita, ecc. Sono il back-ground personale della vita e dell’esistenza di un individuo e rappresentano quelle caratteristiche individuali che non fanno parte della condizione fisica.

 

Stili di attribuzione
Autoefficacia
Autostima
Motivazione, valori e obiettivi individuali
Autoprogettualità
Autodeterminazione
Comportamenti problema

 

Fonte: http://icvalgimigli.racine.ra.it/Glossario%20ICF%20adulti%20e%20minori%20v3%2016.09.09.doc

Sito web da visitare: http://icvalgimigli.racine.ra.it/

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

Il testo è di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente i loro testi per finalità illustrative e didattiche. Se siete gli autori del testo e siete interessati a richiedere la rimozione del testo o l'inserimento di altre informazioni inviateci un e-mail dopo le opportune verifiche soddisferemo la vostra richiesta nel più breve tempo possibile.

 

Glossario ICF per Servizi per disabili

 

 

I riassunti , gli appunti i testi contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente con finalità illustrative didattiche, scientifiche, a carattere sociale, civile e culturale a tutti i possibili interessati secondo il concetto del fair use e con l' obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e dell' art. 70 della legge 633/1941 sul diritto d'autore

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Glossario ICF per Servizi per disabili

 

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano!" Isaac Newton. Essendo impossibile tenere a mente l'enorme quantità di informazioni, l'importante è sapere dove ritrovare l'informazione quando questa serve. U. Eco

www.riassuntini.com dove ritrovare l'informazione quando questa serve

 

Argomenti

Termini d' uso, cookies e privacy

Contatti

Cerca nel sito

 

 

Glossario ICF per Servizi per disabili