Glossario animatori significato dei termini

Glossario animatori significato dei termini

 

 

Glossario animatori significato dei termini

GLOSSARIO DI TERMINI UTILI PER PROFESSIONISTI
IN TECNICHE DI GRUPPO
(CONDUTTORI, ANIMATORI, MODERATORI, TRAINERS DI GRUPPO)

ACCERTAMENTO, evaluation, assessment, Feststellung, aseguraciòn
Il termine, che è la traduzione italiana imprecisa di “assesment”, viene recentemente impiegato in psicologia industriale, in un senso molto ampio, per indicare tutte quelle azioni che comportano una misura dell’uomo.
L’accertamento viene portato a comprendere le procedure di valutazione relativa alla selezione, all’orientamento, allo spostamento del personale all’interno dell’azienda, alla promozione, alla determinazione dei meriti, al sistema retributivo, all’addestramento, ecc...
ADATTAMENTO, adaptation, adjustment, Anpassung, adaptacion
In psicologia del lavoro si intende per adattamento al lavoro il realizzarsi di quelle condizioni per cui un uomo raggiunge la massima efficienza e soddissfazione per sè e per la struttura sociale che lo impiega.
ADDESTRAMENTO, entrainement, training, Ausbildung, capacitacion
Azione formativa e sistematica intesa a modificare nel tempo il comportamento del personale secondo un programma determinato.
Tutti i processi di addestramento hanno le loro basi sui meccanismi psicologici dell’apprendimento.
AMICO, ami, friend, Freund, amigo
Oggetto d’amore positivo. Dalla stessa radice di amare, colui che si ama o che ci ama; persona che ci è favorevole, ma cui soprattyutto si vuole bene e che ci vuole bene.
ANSIETA’, anxieté, anxiety, Angst, ansiedad
Sentimento basato sulla percezione di un pericolo valutato secondo l’operazione mentale dell’incertezza, cioè percepito come possibile e indefinito. Sono molto discusse le distinzioni con Angoscia e Insicurezza aggravate dal fatto che in inglese e in tedesco esiste una sola parola per esprimere sia l’ansietà che l’angoscia. Di solito in psicologia si tende a dare al primo termine un significato fisiologico, al secondo uno patologico, presente cioè in casi di anormalità psichica.
APPARTENENZA, appartenance, membership / belomgness, Zugehorigkeit, pertenencia
Percezione soggettiva di essere in rapporto con un piccolo gruppo; sentimento di gruppo; decisione di essere comunque parte di un gruppo, rinunciando ad essere tutto, il diritto di essere sempre parte in cambio della rinuncia al voler essere tutto.
ASPETTATIVA, attente, expectancy, Erwartung, expertacion
Atteggiamento che partendo da punti di riferimento (cues) prolunga nel tempo una certa situazione. E’ il risultato di una serie di percezioni precedenti che provocano un atteggiamento nei confronti della probabile percezione futura.
ATTEGGIAMENTO, attitude, attitude, Haltung, postura
Tendenza durevole, di natura conscia od inconscia, a reagire in modo costante nei confronti di una data classe di oggetti, situazioni o persone aventi un significato sociale; ciò non secondo quello che essi sono realmente, ma secondo il modo in cui essi sono percepiti dal soggetto. E’ dalla costanza della risposta ad una situazione che si identifica un atteggiamento; la esprtessione atteggiare è ipica dei verb i frequentativi e quindi ripetitivi per mosrare la costanza e la ripetitività degli atteggiamenti.
ATTITUDINE, aptitude, capacity, anlage, aptitud
Potenzialità di svolgere presto e bene un determinato comportamento. L’attitudine, essendo una pontenzialità, non può essere pertanto oggetto di valutazione diretta. Infatti sia i giudizi di efficienza o di maturità, che i pronostici di riuscita debbono tener conto di quanto i fattori ambientali hanno influito sulle abitudini.
CAMBIAMENTO, changement, changing, Anderung, cambio
Processo di rottura di un equilibrio, di discontinuità e di investimento psichico. La discontinuità consiste nella creazione di oggetti d’amore; il cambiamento organizzativo è essenzialmente un’innovazione di relazioni tra soggetti tendente a massimizzare la ricerca di benessere.
CAPACITA’, capacité, ability, Fahigkeit, capacidad
Possibilità presente ed attuale di un comportamento efficiente. Tale potenzialità attuale è il risultato dello sviluppo di una attitudine (cioè di una potenzialità innata) a seguito dell’esperienza.
CLIMA, climat, climate, Klima, clima
Condizione psicologica esistente in una organizzazione, è sinonimo di soggetto collettivo, o dell’altra faccia della struttura; comprende i processi del lavoro e si origina, come percezione dell’organizzazione, nei piccoli gruppi di lavoro.
COLLETTIVO, collectif, collective, Kollektiv, colectivo
Livello di funzionamento sociale, successivo a quello di coppia ed a quello di piccolo gruppo e precedente a quello mega o di comunità.
Viene anche denominato livello “macro” e si distingue in comportamento organizzativo od istituzionale.
COLLOQUIO, colloque, interview, Interview, coloquio
Situazione interattiva essenzialmente verbale tra due o più persone che si trovano a contatto diretto, finalizzata a fornire o a ricevere determinati tipi di informazione a scopo di ricerca, di diagnosi o di trattamento.
COLPA, culpabilité, guilt, Schuld, culpalidad
Sentimento della dualità (rispetto a norme, persone, ecc.) volutamente instaurata, cioè interrompente un sentimento di sicurezza. Si distingue la colpa (obbiettivamente legata ad uno stato di dualità) dalla colpevolezza ( definibile in termini esclusivamente soggettivi).
COMPITO, tache, task, Aufgabe, tarea
Unità di lavoro o di sforzo umano esercitata per uno scopo specifico Tale unità pur intesa come parcellare e delimitata include però il concetto di gruppo cioè di utilità per una struttura.
COMPLESSO, complexe,complex, Komplex
Impossibilità di gestire un conflitto; ansia che porta alla rimozione di tutte le alternative della scelta impossibile; decisione totalmente inconscia e compiuta con modalità simbolica su altre situazioni rispetto a quelle originate dalla scelta impossibile.

COMUNICAZIONE, communication, communication, Mitteilung, communicacion
Processo con cui un sistema (sorgente) influenza un altro sistema (destinazione) mediante segnali trasmessi attraverso a segnali (canali) e contenuti specifici (informazioni)
CONFLITTO, conflit, conflict, Konflikt, conflicto
Incapacità di vivere una contraddizione; accumulo di ansietà che porta a buttare nell’inconscio una o più alternative di scelta; bruciatore di energia alla ricerca di una scelta impossibile, spesso sempre non detta e quindi inconscia; esistono sei tipi di conflitti che definiscono la qualità del conflitto.
CONTRADDIZIONE, contradiction, contradiction, Widerspruch
Una scelta impossibile da compiere; blocco dell’assunzione di rischio a causa dell’impossibilità di decisione; la contraddizione principale è quella che blocca al massimo le scelte e le decisioni.
CULTURA, culture, Culture, Kultur, cultura
schemi impliciti o espliciti del comportamento acquisito o trasmesso, mediante simboli, costituenti le distinte caratteristiche dei gruppi umani. Abitualmente si parla di cultura organizzativa (macro); in psicologia del lavoro si parla di cultura di coppia, di micro, di macro, di mega. Ogni passaggio, soggettivo, da una cultura all’altra, presuppone cambiamenti e resistenze.
DIFESA, défense, defence, Abwehr, defensa
Complesso di operazioni, conscie e inconscie, compiute dal soggetto, per evitare le sofferenze legate alle frustrazioni subite (meccanismi di difesa individuali). Anche a livello di gruppo esistono dei meccanismi di difesa, in questo caso per opposizione alle situazioni di cambiamento.
DINAMICA DI GRUPPO, dinamique des groupes, Group Dynamics,Gruppendynamik, dinamica di gruppo
Fenomeni, alibi e meccanismi di difesa di gruppo costituiscono l’evoluzione dei gruppi che prende il nome di dinamica di gruppo. Essa si presenta in tutti i gruppi quando sono visti attraverso i processi più che sui contenuti: di lavoro, di formazione, di scuola, di sindacato, di amici, tutte le volte che circa una decina di persone si riuniscono insieme, con o senza un obbiettivo da raggiungere. E’ importante per la costruzione di qualunque organizzazione soggettiva, a dimensione umana.
ECCELLENZA, excellence, excellence, Vortrefflichkeit
Tendenza a raggiungere, all’infinito, il meglio. Tipico concetto organizzativo odierno a programmazione limitata.
EDUCAZIONE, éducation, education, Erzihung, educacion
Buona creanza, modo di comportarsi in modo coretto e "urbano" nei rapporti sociali la trasmissione di certi contenuti (cultura) é un aspetto essenziale e costante dell'educazione.
EFFICIENZA,efficience, efficiency,Effizienz, eficiencia
Relazione fra produzione (P) e costo necessario (C) per ottenere il risultato atteso (E). In psicologia il costo è relativo alla risorsa uomo ed è in relazione con il sentimento soggettivo di potere (empowerment), da cui la relazione: E = K (P / C)
EMOZIONE,émotion, emotion, Gefuhle, emocion
Stato d’animo complesso del soggetto accompagnato da un’accresciuta percezione di un oggetto o situazione, da profonde modificazioni fisiologiche, dalla consapevolezza di attrazione o repulsione, con conseguente comportamento di avvicinamento o di allontanamento.
Un eccesso di emozione travolge il comportamento razionale, la mancanza di emozione impedisce il comportamento razionale per difetto di materiale da elaborare.
ESPRESSIONE, expression, expression, Ausdruck, expresion
In psicologia si intende con tale termine la manifestazione esterna del comportamento, delle costruzioni mentali e delle rappresentazioni sociali del soggetto. Essa è indotta sia dai bisogni, sia dai desideri del soggetto stesso. Nella società del benessere è importante l’organizzazione dell’espressività dei soggetti plurali.

FATICA, fatigue, effort, Anstrengung, cansancio
Stato psichico o fisico derivante dallo svolgimento di una certa attività e che porta nel tempo alla sospensione di detta attività (contrario di motivazione).
FRUSTRAZIONE, frustration, frustration, Versagung, frustracion
Brusca, improvvisa, mancata soddisfazione di un bisogno.
Condizione di un organismo che incontra un ostacolo più o meno insormontabile, interno od esterno all’individuo, alla soddisfazione di un bisogno di natura conscia o inconscia.
GARBO, politesse, fairness, Anmut, cortesia
Forma conveniente di apparire, sagoma di una nave od aggraziata leggiadria di comportamento; ha a che fare con la gradevolezza , la bella maniera di trattare con gli altri, dall’arabo vioene il significato di piacere, garbare, riuscire gradevole.
GIOCO, jeu, play, Spiel, juego
processi di decisione effettuati a rischio minimo e calcolato. Il gioco in psicologia corrisponde ad un setting preparato in cui il rischio è minimizzato. L’obiettivo è che “giocando” i soggetti si sperimentano in una situazione simulata, e la capacità appresa è trasportabile nella realtà.
GRUPPO, groupe, group, Gruppe, grupo
si intende per gruppo psicologico un certo numero di persone ( da tre a quindici circa) che trascorrono del tempo insieme, che hanno un obiettivo da raggiungere e che vivono il sentimento di appartenenza.
ISTITUZIONE, institution, institution, Institution, institucion
E’ un sistema sociale definito che persegue prevalentemente il fine della sicurezza, in opposizione all’organizzazione che tendenzialmente persegue l’efficienza.
LOTTA, lutte, fight, Kampf, lucha
Espressione di aggressività e quind unai manifestazione di libido. Si può distinguere una lotta contro, tesa alla distruzione del nemico ( vero o falso) e una lotta per, centrata a raggiungere un obiettivo.
MANIERE, manières, manners Weisen, maneras
Equivalente di stile, modo di agire, modo di comportarsi e di apparire, di toccare con mano, di tenere le mani, cioè di suscitare una impressione egli altri, da cui buone maniere come equivalente di buona educazione.
MOTIVAZIONE, motivation, motivation, Motivation, motivacion
Stato psichico, di origine interna o esterna al soggetto, che porta all’attività tesa al raggiungimento di un obiettivo. Tale attività è duratura nel soggetto, anche dopo il raggiungimento dell’obiettivo prefissato, in quanto cambia l’obiettivo.
Opposta alla motivazione può essere la fatica.
NEGOZIAZIONE,négotiation, bsrganing, Verhandlung, negociacion
Processo dinamico attraverso il quale due parti contrapposte arrivano ad una soluzione del problema. Ha come presupposto il conflitto fra le parti. La soluzione al conflitto può essere generativa o di mediazione. La negoziazione impone la creazione di una terza parte (delegati,negoziatori), che psicologicamente vive la doppia appartenenza, in quanto proveniente da una delle due parti iniziali e facente parte nello stesso tempo del gruppo di delegati, negoziatori.
NEMICO, enemi, enemy, Feind, enemigo
Oggetto d’amore n egativo legato alla pulsione aggressiva. Contrariamente a quel che si pensa, un nemico è utile allo sviluppo psichico e sociale, essendo un oggetto d’amore e quindi incanalante energia psichica. Non è il contrario dell’amico. Si può distinguere fra falso nemico, ineliminabile in quanto oggetto di proiezione interna e pertanto reinventato continuamente; e vero nemico, da controllare, in quanto impedisce il raggiungimento di uno scopo preciso. Il vero nemico, quando non impedisce più il raggiungimento dello scopo, può trasformarsi in un aiuto allo sviluppo.
OGGETTO, object, object, Gegenstand, objacto
Termine utilizzato in psicanalisi nel senso di cò che garantisce il soddisfacimento della pulsione. L’oggetto può essere interno o esterno,parziale o totale. Se si dedica interesse a un oggetto, persona o situazione li denimina oggetto d'amore.
OPINIONE, opinion, opinion, Meinung, opinion
Espressione esterna di un atteggiamento attraverso un giudizio valutativo soggettivo riguardante un argomento specifico. A volte l’opinione può essere considerata come un meccanismo di difesa nei confronti dell’atteggiamento stesso in quanto non sempre ad un atteggiamento positivo corrisponde una opinione positiva rispetto ad un determinato soggetto.
ORGANIZZAZIONE, organisation, Organization, organisation
livello di funzionamento collettivo centrato sul valore dell’efficienza. L’organizzazione in psicologia coincide con il livello macro, in cui il collettivo è considerato come composto da un numero definito di soggetti riuniti in piccoli gruppi. L’organizzazione è più della somma dei piccoli gruppi che la costituisce.
ORIENTAMENTO, orientation,guidance, Orientierung, orientacion
Indica il senso della funzione di preferenza (positiva o negativa): c’è opzione negativa se l’orientamento è favorevole allo status quo; invece l’opzione è positiva se l’orientamento è contrario allo status quo; l’opzione zero è indice di indifferenza rispetto allo status quo.
PARTECIPAZIONE, partecipation, partecipation, Beteiligung (mitbestimmung), participacion
misura in cui i membri dell’organizzazione possono avere un certo controllo e una certa influenza sulle condizioni che li riguardano direttamente sul lavoro, fare sentire la propria presenza nell'ambiente umano dove si lavora. E’ la lotta per l’appartenenza che i lavoratori, che si sentono estranei ad un gruppo, fanno per poter far parte di questo gruppo. E’ l’opposto di alienazione.
PAURA, peur, fear, Furcht, miedo
Sentimento basato sulla percezione di un pericolo, valutato secondo l’operazione mentale della certezza, cioè percepito come reale e definito.
PENSIERO DUALE, pensée duel, dual thought, Dualer Gedanken, pensamiento dual
capacità di leggere, sentire ed analizzare i fenomeni e le situazioni, tenendo contemporaneamente presenti due realtà. Di derivazione freudiana, ove per dualismo si intende la contemporanea presenza di pulsione di vita e di pulsione di morte.
Nel mondo del lavoro significa tener conto della pluralità, cioé dei diversi dualismi (conflitti?) esistenti (es: lavoratori/imprenditori, rappresentanti/rappresentati, centralità/decentramento).
PERCEZIONE, perception, perception, Warhnemung, percepcion
Processo di organizzazione e di unificazione sensoriale, secondo un’aspettativa mentale, connessa con l’esperienza e concludentesi con un’assunzione di significato. Tale definizione si riferisce soprattutto all’aspetto cognitivo della percezione, cui però si accompagnano sempre anche un aspetto affettivo ed uno volitivo.
PERICOLO, danger, danger, Gegahr
Condizione obbiettiva in cui l’individuo può attendersi l’evenienza di un danno e quindi vive un particolare stato affettivo di paura.
PERSONALITA’, personalité, personality, Personlichkeit, personalidad
Termine assai elusivo cui sono stati dati tanti significati quante sono state le correnti psicologiche. Le moderne teorie, tenendo ad una concezione unitaria e dinamica, concepiscono la personalità come risultante del concorso di fattori biologici, psicologici e sociale che si strutturano in modo dinamico durante la fase evolutiva della vita determinando modi caratteristici e vissuti anitari di reagire di frante all’ambiente.
PICCOLO GRUPPO, grupe restreint, group face-to-face, Kleingruppe, pequeno grupo
si intende per piccolo gruppo in psicologia, un numero di componenti da tre a circa quindici in cui ogni componente vive sentimento d’appartenenza. Il piccolo gruppo costituisce la cultura micro, strumento principe per agire attraverso gli interventi psicosociali nelle organizzazioni. Il piccolo gruppo è la cinghia di trasmissione fra individuo e organizzazione.
POTERE, pouvoir, (em)power(ment), Macht, poder
Capacità di produrre o impedire cambiamenti; il piccolo gruppo è l’origine e il teatro del potere; il sentimento del potere coincide con l’opzione positiva e ha funzione di preferenza; la qualità del potere distingue il potere a somma zero o ripartito dal potere a somma variabile o generativo.
PROCESSO, processus, process, Arvorgang, proceso
attenzione al modo secondo il quale si svolgono gli avvenimenti, più che alla loro composizione di contenuti.
PROGETTO, projet, project, Entwurf, proyecto
procedere secondo un atteggiamento attivo, propositivo sovrano e potente, e non secondo il destino, ciò su cui non possiamo agire perchè al di fuori della nostra capacità d’azione e che quindi ci fa passivi e impotenti.
QUESTIONARIO, questionnaire, questionnaire, Fragebogen, cuestionario
Strumento di indagine che si propone di ottenere dal soggetto informazioni riguardanti fatti o argomenti esterni al soggetto. E’ costituito da una serie più o meno elaborata di domande. Le risposte possono essere sottoposte ad un trattamento statistico. Dal punto di vista delle sue caratteristiche metriche deve essere valido ed attendibile.
Si differenzia dall’inventario(vedi “inventario”) in quanto questo ultimo richiede informazioni relative a l soggetto che risponde.
RELAZIONE, rélation, relation, Beziehung, relacion
rapporto fra due variabili. In psicologia si tende a considerare la relazione come fenomeno originario, nel senso che il soggetto si costituisce sempre a partire da una relazione e non come individualità isolata che instaura relazioni.
REPRESSIONE, répression, repression, Unterdruckung, reprecion
Atto conscio con cui il soggetto tende ad escludere dal campo attuale della coscienza un contenuto psichico spiacevole. La repressione ha luogo per motivazioni morali ed agisce a livello prevalentemente sociale. Spesso é sininimo di ********
RICONOSCIMENTO, réconnaissance, recognition/acknowledgment, Anerkennung, reconocimento
Accettazione che serve a dare valore a qualcuno, quasi un compenso affettivo, un ricabio di benessere dato e ricevuto.
RISCHIO, risque, risk, Risiko, riesgo
Il termine viene usato per esprimere due concetti analoghi.
1. stato soggettivo di scelta volontaria e intenzionale nell’incertezza motivata da un danno o da un mancato vantaggio; decisione motivata da una posta in gioco;
2. Percezione di un pericolo obiettivo, cioè condizione soggettiva corrispondente a quella di pericolo (detta più propriamente rischiosità).
RISPETTO, respect, regard, Achtung, respeto
Sentimento usato su stima e considerazione, che ci trattiene dall'offendere gli altri, ledere i loro diritti o menomare e loro beni. Si basa su autorità, considerazione ed ascendente verso altri.
SCELTA, choix, choice, Wahl, eleccion
Operazione mentale che dà luogo ad una evenienza (comportamento) piuttosto che ad altre, tra diverse possibili che siano effettivamente presenti, percepite o pensate come possibili; le singole evenienze sono rappresentabili in termini di probabilità soggettiva. Questa operazione porta l’individuo dallo stato di incertezza a quello di certezza.
SICUREZZA, securité, security/safety, Sicherheit, securidad
Il termine viene usato per esprimere due distinti concetti:
1. modo di vivere affettivamente la certezza (ingl. security);
2. il realizzarsi di talune condizioni per cui gli individui che svolgono un determinato comportamento hanno obbiettivamente una probabilità minimma (teoricamente nulla) di ricevere un danno ( ingl. safety).
SOGGETTO, sujet, subject, Subjekt, subjecto
termine di origine greca che indica “ ciò che sta sotto”. Nel pensiero contemporaneo si ritiene che il soggetto non esista in sé, ma che sia posto dalle procedure discorsive che parlano di lui, da cui il termine “soggettività”.
STEREOTIPO, stereotype, stereotype, Stereotyp, stereotipo
Concezione o percezione relativa a fatti, cose o persone, preconcetta ed ipersemplificata, capace di persistere rigidamente nonostante le smentite della realtà, e condivisa dal gruppo di cui un individuo è membro.
Dal punto di vista dinamico si tratta di un processo di generalizzazione incontrollata che, partendo da un particolare non rappresentativo, va sempre più rafforzandosi in una struttura così rigida e conservatrice da fornire schemi di giuduzio già pronti e relativamente impermeabili alla influenza dei nuovi apporti percettivi e conoscitivi.
STRESS,
Termine generale per intendere qualsiasi forza applicata ad un sistema, sufficiente per causare distorsione o deformazione nel sistema stesso.
Il termine è applicabile sia a forze fisiche che plastiche. A seconda della scelta della loro natura gli stress possono essere esterni o interni, attivi o passivi. Psichicamente si intende la reazione aspecifica a condizioni di pericolo, un confronto continuo tra le aspettative degli altri e la nosta autostima.
VALORE, valeur, value, Wert, valor
termine di origine economica (valore d’uso e valore di scambio), che in psicologia ha un significato legato all’etica e uno di tipo strumentale nel senso di tutto ciò che é meta di un bisogno, interesse, desiderio.
VALUTAZIONE, evaluation, rating, Schatzung, evaluaciòn
Termine che indica la stima delle caratteristiche o delle qualità di una persona o di un lavoro effettuata attraverso un processo di confronto e secondo procedure sistematiche che assicurano un soddisfacente livello di accuratezza, completezza e indipendenza di pregiudizi. In psicologia industriale le tecniche di rating vengono impiegate particolarmente per la valutazione del rendimento dei dipendenti e per la valutazione delle mansioni.

 

Fonte: http://www.qualitologia.it/attivita/28.doc

Sito web da visitare: http://www.qualitologia.it

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

Il testo è di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente i loro testi per finalità illustrative e didattiche. Se siete gli autori del testo e siete interessati a richiedere la rimozione del testo o l'inserimento di altre informazioni inviateci un e-mail dopo le opportune verifiche soddisferemo la vostra richiesta nel più breve tempo possibile.

 

Glossario animatori significato dei termini

 

 

I riassunti , gli appunti i testi contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente con finalità illustrative didattiche, scientifiche, a carattere sociale, civile e culturale a tutti i possibili interessati secondo il concetto del fair use e con l' obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e dell' art. 70 della legge 633/1941 sul diritto d'autore

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Glossario animatori significato dei termini

 

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano!" Isaac Newton. Essendo impossibile tenere a mente l'enorme quantità di informazioni, l'importante è sapere dove ritrovare l'informazione quando questa serve. U. Eco

www.riassuntini.com dove ritrovare l'informazione quando questa serve

 

Argomenti

Termini d' uso, cookies e privacy

Contatti

Cerca nel sito

 

 

Glossario animatori significato dei termini