Glossario giornalismo e dell'editoria

Glossario giornalismo e dell'editoria

 

 

Glossario giornalismo e dell'editoria

Glossario

Ecco un piccolo dizionario sintetico sui termini più utilizzati nel mondo del giornalismo e dell'editoria.

Regole importanti:
La regola delle cinque W, il caposaldo delle regole giornalistiche: Chi?, Che cosa?, Dove?, Quando? e Perché?, in inglese Who?, What?, Where?, When? e Why? A queste se ne può aggiungere una sesta: Come?, in inglese Which way? La notizia per essere considerata esauriente deve necessariamente rispondere a queste domande.

La Formula di Fleshè un'altra importante regola del mondo del giornalismo che asserisce che quanto più le frasi ed i periodi sono brevi, tanto più il testo risulta leggibile e, viceversa, quanto più sono lunghi ed articolati meno saranno leggibili.
Leggibilità = 206 - (P + 0.65 S)
dove P rappresenta il numero medio di parole per frase e S il numero medio di sillabe in 100 parole. Tanto più il numero finale è elevato, tanto più il testo risulta facile. Per cui, un risultato pari a 100 starà ad indicare un testo facilissimo mentre, un risultato pari a 0, un testo incomprensibile.

 A

  • Accredito: Autorizzazione garantita dalla testata che permette l'accesso a strutture o sedi istituzionali.
  • Agenda: Rubrica in cui si segnalano scadenze, santi del giorno, viabilità, previsioni meteo ed altre informazioni utili.
  • Allegato: Fascicolo aggiuntivo a una pubblicazione periodica.
  • Apertura: Articolo pubblicato in prima pagina, dedicato alla notizia più importante del giorno.
  • Aperta: Pagina che non può essere variata in nessun caso.
  • Appuntamenti: Spazio dedicato alla segnalazione di spettacoli, conferenze, fiere, ecc...
  • Articolo di colore: Pezzo a carattere sociologico che descrive ambienti, sensazioni e umori circa un determinato avvenimento.
  • Attacco: Parte iniziale di un articolo che fornisce al lettore gli elementi sostanziali della notizia.
  • Audience: Tutti gli spettatori del programma.

   B

  • Ballon d'essai: Notizia diffusa per registrare la reazione dell'opinione pubblica su un fatto di ordine politico.
  • Battage: Servizio giornalistico impegnato a sostegno di un avvenimento o di un personaggio pubblico.
  • Battuta: E' l'unità di misura della lunghezza del pezzo. 
  • Breve: Notizia di poche righe senza titolo.
  • Borderò: Elenco delle spese di una testata giornalistica.
  • Box: Piccolo spazio evidenziato nella pagina dedicato ad un approfondimento o ad un inciso.
  • Bozza: Parte della pagina riprodotta per la correzione. Prova di stampa.
  • Bozzino: Prova di stampa elettronica di una pagina, di proporzioni ridotte rispetto all'originale.
  • Bozzone: Prova di stampa di una pagina composta.
  • Bruciatura: Notizia diffusa con largo anticipo da altri mass media.
  • Buco: Mancata pubblicazione di una notizia importante, apparsa sulle testate concorrenti. Si tratta di un pezzo mai scritto e mai pubblicato.
  • Bufala: Notizia completamente falsa e tendenziosa.

C

  • Calembour: Titolo fantasioso, risultato di un gioco di parole.
  • Capocronaca: Articolo di fondo della pagina riservata alla cronaca locale.
  • Capolettera: Lettera maiuscola iniziale, di dimensione maggiore rispetto al resto del corpo del testo.
  • Cartella: Unità di misura della lunghezza del pezzo pari a 30 righe di 60 battute l'una. 
  • Catenaccio: Ulteriore titolo posto sotto a quello principale come una sorta di sommario dell'articolo.
  • Cavallo: Informatore di un giornalista.
  • Ciano: Modello di prova della pubblicazione in formato colore.
  • Civetta: Segnalazione in prima pagina di un articolo posizionato nelle pagine interne del giornale.
  • Coccodrillo: Articolo commemorativo, già confezionato, su un personaggio pubblico che viene pubblicato in occasione della sua scomparsa.
  • Colonna: Spazio predeterminato in cui viene suddivisa verticalmente la pagina di una testata. In genere, i quotidiani hanno nove colonne, i tabloid sei, e i periodici da due a cinque.
  • Colophon: Spazio riservato alle notizie interne alla redazione.
  • Commento:Articolo che non descrive un fatto, ma esprime un’opinione o un’interpretazione. In genere affianca un articolo in cui vengono riportate le notizie del momento.
  • Comunicato stampa:  Notizia sintetica priva di commenti su iniziative o manifestazioni diramate da enti, istituzioni, partiti politici, aziende o associazioni.
  • Contornato:  Richiamo e riassunto a notizie o servizi contenuti nelle pagine interne.
  • Copyright: Diritto d'autore. Divieto di riproduzione.
  • Copywriter: Creatore dei testi e dei contenuti di una campagna stampa o una campagna pubblicitaria.
  • Corrispondenza:  E’ inviata dal corrispondente interno o esterno al giornale.  
  • Corsivo:  Commento breve ma incisivo e polemico scritto, generalmente, in carattere corsivo.
  • Cucina:  Lavoro di correzione dei pezzi inviati dai collaboratori esterni o dalle agenzie.
  • Critica: Articolo in cui si esprime un giudizio su un fatto o un personaggio.

D

  • Desk: Correzione definitivamente delle bozze di stampa e degli impaginati.
  • Dichiarazione: Opinione o parere trascritta tra virgolette di un personaggio pubblico durante un intervista o un dibattito.
  • Didascalia: (o Dida) Commento ad una immagine.
  • Dispaccio: Notizia segnalata da un'agenzia di stampa.
  • Distico: Breve articolo che introduce un nuovo collaboratore, una nuova rubrica o una nuova serie di articoli.
  • Dossier: Raccolta di documenti, fotografie, manoscritti, rapporti su un unico argomento.
  • Dpi: Unità di misura della risoluzione. Dot per inch; ossia la densità di punti per pollice.

  


E
  • Editoriale: Articolo principale, in genere non firmato, pubblicato sulla prima pagina. Esprime il parere della testata sul fatto politico, sociale, economico più rilevante del giorno.
  • Edizione: Uscita di una testata o di una rubrica a carattere giornalistico.
  • Elzeviro: Articolo in bella scrittura, destinato alle pagine culturali.
  • Estratto: Riassunto molto sintetico di una notizia.
  • E-zine: Electronic Magazine. Testata o rivista elettronica pubblicata in Internet.

F

  • Fact-checker: Colui che controlla l'esattezza e la veridicità dei fatti all'interno della redazione.
  • Finestrella: Spazio pubblicitario limitato ma di grande impatto visivo, posto in prima pagina di un quotidiano.
  • Flash: Notizia breve trasmessa da un'agenzia stampa.
  • Fogliettone: Articolo che tratta di un argomento curioso, insolito o frivolo che viene utilizzato per alleggerire e rendere più piacevole la lettura.  
  • Fondo: Commento autorevole ad un fatto di notevole importanza collocato quasi sempre in prima pagina.
  • Fonte: Origine dell'informazione di un articolo.
  • Formato: Dimensioni di un giornale.
  • Fronte pubblicità: Annuncio presente all'interno di un periodico su una pagina posta sul davanti di un'altra pagina interamente dedicata alla pubblicità.

G

  • Gabbia: Struttura della pagina che compone il menabò.
  • Gazzettino: Breve notizia senza titolo.
  • Gerarchizzazione: L'importanza attribuita ad una notizia.
  • Gerenza: Sezione in cui vengono indicati i nomi del direttore, della casa editrice, dello stampatore, la tiratura, la concessionaria di pubblicità, il prezzo e la data di registrazione presso il Tribunale.
  • Ghiacciaia: Archivio di articoli già pronti, da pubblicare in caso di necessità.
  • Gobbo: Dispositivo utilizzato per fornire suggerimenti al conduttore di un telegiornale o di una trasmissione televisiva.
  • Gossip: Pettegolezzi sulla vita di Vip e personalità.

H

  • Html: Hyper Text Markup Language. Linguaggio di programmazione universale per la realizzazione di ipertesti di pagine web.

I

  • Inchiesta: Indagine approfondita su un fatto o un ambiente particolare. Richiede un'accurata raccolta di informazioni, dati, interviste e documenti. Ha lo scopo di portare alla conoscenza dell’opinione pubblica fatti inediti o clamorosi. 
  • Incipit: Inizio o attacco dell'articolo.
  • Indice: Lista dei nomi in ordine alfabetico apparsi all'interno della pubblicazione completa di relativo numero delle pagine.
  • Intervista: E’ la riproduzione scritta, rivista e corretta, di un dialogo avvenuto tra il giornalista e l’intervistato.

L

  • Lancio: Notizia ai giornali da parte di un'agenzia stampa.
  • Lead: Parte iniziale di un articolo che fornisce al lettore gli elementi sostanziali della notizia.
  • Lenzuolo: Formato di grandi dimensioni.
  • Linea editoriale: Parametri di lavoro di un giornale, scelti dal direttore o dall'editore. 
  • Link: Collegamenti ipertestuali a informazioni interne o esterne al sito Internet.

M

  • Magazine: Periodico, rivista. Spesso indica il supplemento settimanale di alcuni quotidiani.
  • Manchette: Riquadro della prima pagina che preannuncia un articolo nelle pagine interne.
  • Mattinale: Bollettino e insieme di comunicati che viene distribuito quotidianamente da questure e commissariati.
  • Media event: Notizie non vere o parzialmente vere, manipolate per influenzare l'opinione pubblica.
  • Menabò: Modello schematico della pubblicazione o del libro indicante il modo della composizione, l'impaginazione, ecc...
  • Moscone: Breve notizia a pagamento che annuncia una morte, una nascita, un matrimonio, ecc...

N

  • Nota: Articolo che informa le fasi più importanti della giornata politica. 
  • Notizia: Pezzo di dimensioni ridotte che fornisce solo informazioni essenziali alla comprensione del fatto.

O

  • Occhiello: Frase posta sopra il titolo che introduce l'articolo.
  • Orfana: Riga singola di testo lasciata da sola in fondo ad una colonna.

P

  • Pagella: Valutazioni sotto forma numerica della prestazione di un personaggio pubblico, in genere sportivo. 
  • Pallino: Breve notizia senza titolo.
  • Pastone: Articolo ottenuto da un impasto di notizie, commenti e dichiarazioni su uno stesso argomento o da una sola città. 
  • Plagio: Falsa attribuzione di opere.
  • Press Release: Comunicato stampa redatto sotto forma di articolo redazionale.
  • Prima pagina: Pagina iniziale che caratterizza la testata di un quotidiano o un periodico. Contiene le notizie più importanti della giornata.
  • Prompter: Dispositivo utilizzato per fornire suggerimenti al conduttore di un telegiornale o di una trasmissione televisiva.
  • Publiredazionale: Articolo pubblicitario redatto in stile giornalistico.

Q

  • Quarta di copertina: Ultima pagina di un periodico.

R

  • Rassegna stampa: Raccolta di articoli di diverse testate su uno stesso argomento.
  • Recensione: Resoconto di uno spettacolo, o giudizio imparziale di un libro o di un prodotto.
  • Redazionale: Articolo pubblicitario redatto in stile giornalistico.
  • Redazione: Luogo dove si svolge il lavoro di creazione e confezionamento della testata. Insieme dei componenti dell’ufficio dove viene realizzata la testata.
  • Reportage: Servizio realizzato con testo ed immagini che descrive in modo ampio una realtà, un luogo o un ambiente. 
  • Resoconto: Riassume dibattiti, lavori congressuali, convegni, sedute parlamentari o le fasi salienti di un processo.
  • Rettifica: Consiste nella pubblicazione di una dichiarazione scritta da chi si ritiene danneggiato da notizie erronee pubblicate da un giornale.
  • Ribattuta: Ricompilazione dell'articolo.
  • Rubrica: E’ un appuntamento fisso tenuto da un esperto o da un commentatore che può riguardare settori del mondo politico, sociale, scientifico o dello spettacolo.

S

  • Scheda: Schema in cui vengono raccolti dati e informazioni allegati alla notizia. E' un pezzo di appoggio a un servizio, a un'inchiesta o reportage.
  • Scoop: Notizia clamorosa in esclusiva.
  • Seconda di copertina: Prima pagina a sinistra, appena aperta una rivista.
  • Serpente di mare: Notizia tanto clamorosa quanto falsa.
  • Servizio:E’ un articolo lungo che prevede un approfondimento dei fatti, con corredo di dati e testimonianze.  
  • Share: Percentuale di spettatori di una trasmissione sul totale degli ascoltatori.
  • Smentita:  E’ una dissociazione dell’intervistato dalle dichiarazioni che una testata gli attribuisce.
  • Soffietto: Articolo scritto in modo troppo accondiscendente verso un personaggio o un avvenimento di cronaca.
  • Sommario: Lista degli articoli e dei redazionali contenuti nella pubblicazione completa del relativo numero delle pagine.
  • Stop Press: Spazio molto limitato che risulta ancora libero da nell'impaginazione definitiva di un quotidiano. In genere viene utilizzato per l'inserimento di flash d'agenzia o materiale redazionale di riserva.
  • Stroncatura: Recensione negativa di un libro, uno spettacolo, un prodotto discografico, un film, ecc...

T

  • Tabloid: Giornale di formato ridotto rispetto ai normali quotidiani.
  • Taglio: Posizione degli articoli non collocati alla testata della pagina. Taglio alto è il titolo impaginato sopra ò a metà della pagina, taglio medio è quello sulla metà e taglio basso quello sotto la metà.
  • Tamburino: Spazio dedicato alla programmazione dei cinema e dei teatri.
  • Terza di copertina: Penultima facciata di una rivista.
  • Timone: E' il complesso, in forma schematica, delle pagine previste per il giornale. Comprende anche gli spazi destinati alla pubblicità e ai redazionali.
  • Tiratura: Numero di copie di una testata effettivamente stampate e distribuite.
  • Titolo: Parte di testo, in caratteri più voluminosi, che sovrasta un articolo. All'interno del titolo devono essere contenute le cinque W.
  • Trafiletto: Notizia molto breve posta generalmente in fondo alla pagina. 

V

  • Vedova: Ultima linea di composizione di un paragrafo che appare come rima riga di una colonna.
  • Velina: Nota sulle notizie da diffondere e sulle modalità della loro impostazione.
  • Virgolettato: Parte di un articolo racchiusa tra virgolette e contenente una dichiarazione. Viene anche utilizzato per indicare un modo di dire, una parola che si intende porre in risalto, o una parola straniera.

W

  • Web content: Responsabile dei contenuti di siti Internet.
  • Web editor: Redattore multimediale che cura gli ipertesti di siti Internet.

  • Zakazuka: Pratica, di origine russa, in base alla quale gli editori richiedono pagamenti per la pubblicazione di notizie in cui vengano citate le aziende committenti.

 

Fonte: http://www.milano.ana.it/download/corso_stampa/Compendio_Glossario_01.doc

Sito web da visitare: http://www.milano.ana.it

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

Il testo è di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente i loro testi per finalità illustrative e didattiche. Se siete gli autori del testo e siete interessati a richiedere la rimozione del testo o l'inserimento di altre informazioni inviateci un e-mail dopo le opportune verifiche soddisferemo la vostra richiesta nel più breve tempo possibile.

 

Glossario giornalismo e dell'editoria

 

 

I riassunti , gli appunti i testi contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente con finalità illustrative didattiche, scientifiche, a carattere sociale, civile e culturale a tutti i possibili interessati secondo il concetto del fair use e con l' obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e dell' art. 70 della legge 633/1941 sul diritto d'autore

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Glossario giornalismo e dell'editoria

 

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano!" Isaac Newton. Essendo impossibile tenere a mente l'enorme quantità di informazioni, l'importante è sapere dove ritrovare l'informazione quando questa serve. U. Eco

www.riassuntini.com dove ritrovare l'informazione quando questa serve

 

Argomenti

Termini d' uso, cookies e privacy

Contatti

Cerca nel sito

 

 

Glossario giornalismo e dell'editoria