Crisi 1300

Crisi 1300

 

 

Crisi 1300

La crisi del trecento

Il 1300 è un periodo di grande crisi (periodo di grande instabilità di breve o lunga durata, caratterizzato da instabilità e difficoltà, seguito da profondi mutamenti, il termine veniva usato dapprima nella medicina, può anche avere un significato positivo), detto anche autunno del medioevo, per via della decadenza delle due grandi figure del medioevo Papato e Impero:

  • Papato: subisce la cattività avignonese, per 72 anni la sede papale viene trasferita a Avignone ed il papa rimane sotto l’influenza del re di Francia, Scisma d’occidente dove la sede papale ritorna a Roma ma si forma una discordia tra il collegio francese che elegge un antipapa solo dopo 40 anni si ritorna alla normalità.
  • Impero: minacciato dalla nascita degli stati nazionali in Francia, Inghilterra, Spagna e in Italia dai comuni, che cercano alleanze con la classe sociale borghese che gli imperatori non possono accettare con  il consenso gli organismi rappresentativi

(parlamenti).

  • Inghilterra: parlamento con 2 camere: lord e gli altri
  • Francia: assemblea degli stati generali con 3 camere: nobili clero e 3°stato (borghesia)
  • Spagna: cortes con 3 camere: nobili clero 3°stato.

Rimasero solo gli imperi di Russia, sacro romano impero germanico e quello ottomano, in quello di Russia i poteri rimasero in mano ad una sola persona come faceva l’imperatore di Roma, Mosca poteva definirsi la terza Roma dopo Roma e Bisanzio.
Questa crisi è stata accentuata da carestie, epidemie e crolli finanziari che hanno portato alla ricerca di un capro espiatorio: in parte furono accusati i criminali, gli eretici, gli stranieri, i malati, i folli e i mendicanti, ma nella maggior parte la popolazione diede la responsabilità di ciò agli ebrei, con stragi (1348 1350) che furono seconde solo a quelle della seconda guerra mondiale, ma grazie all’intervento del papa omicidi e saccheggi cessarono.

Sintesi del testo di Leon Poliakov
“Alla ricerca di un colpevole:la caccia agli ebrei”

 

Nel 1314 e 1315 ci furono terribili carestie, con estati piovose e quindi raccolti scarsi.
Bisognava trovare un capro espiatorio, che la popolazione individuò negli ebrei che furono subito ricercati neanche fossero criminali. Molti pensavano anche che essi erano i responsabili della pestilenza che colpì l’Europa. La leggenda narra che gli ebrei con i lebbrosi attuarono un piano per diffondere la malattia nelle città cioè avevano creato un miscuglio di erbe, urina e sangue che veniva lanciato nei pozzi per avvelenare le città. Nei confornti degli ebrei avvennero anche arresti espulsioni confische per metterli in cattiva luce il più possibile.

 

Fonte: http://www.riassuntiliceo.altervista.org/terzof/sto3.doc

Sito web da visitare: http://www.riassuntiliceo.altervista.org/

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

Il testo è di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente i loro testi per finalità illustrative e didattiche. Se siete gli autori del testo e siete interessati a richiedere la rimozione del testo o l'inserimento di altre informazioni inviateci un e-mail dopo le opportune verifiche soddisferemo la vostra richiesta nel più breve tempo possibile.

 

Crisi 1300

 

 

I riassunti , gli appunti i testi contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente con finalità illustrative didattiche, scientifiche, a carattere sociale, civile e culturale a tutti i possibili interessati secondo il concetto del fair use e con l' obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e dell' art. 70 della legge 633/1941 sul diritto d'autore

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Crisi 1300

 

"Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo un oceano!" Isaac Newton. Essendo impossibile tenere a mente l'enorme quantità di informazioni, l'importante è sapere dove ritrovare l'informazione quando questa serve. U. Eco

www.riassuntini.com dove ritrovare l'informazione quando questa serve

 

Argomenti

Termini d' uso, cookies e privacy

Contatti

Cerca nel sito

 

 

Crisi 1300